Il Messina batte il Potenza di misura e si tira fuori dalla zona play out

La rete della vittoria è stata siglata dal solito Balde, i padroni di casa sbagliano un rigore

Arriva un’altra pesantissima vittoria esterna del Messina che supera il Potenza 1-0 e si tira fuori dalle sabbie mobili dei play out. I ragazzi di Raciti hanno disputato una gara oculata nella prima parte di gioco e molto più offensiva nella ripresa. Il gol del solito Balde consente ai peloritani di tirarsi fuori dalla zona “rossa”. I padroni di casa hanno sbagliato un rigore concesso generosamente dal direttore di gara. L’arbitro ha annullato una rete agli ospiti per un presunto fallo in area, quando il replay ha dimostrato che a subire l’infrazione è stato un calciatore del Messina. Nonostante tutto, i giallorossi portano a casa tre punti d’oro.

La prima frazione ha visto i padroni di casa dominare per larghi tratti, costruendo azioni pericolose. Già dopo quattro minuti Del Sole impegna severamente Fumagalli. Il Potenza si ripete dopo pochi giri di orologio con Di Grazia. Il Messina si limita a contenere l’avversario e si affaccia in area avversaria solo al 25’ con Ragusa. Bel gesto tecnico del messinese, ma la sfera è deviata in corner. Del Sole ci prova di sinistro, Fumagalli si distende bene e blocca la sfera. Di Grazia serve bene Caturano in area, il portiere peloritano esce come un felino e anticipa tutti. Quando la prima frazione sembrava ormai volgere al termine, il Messina si sveglia. Kragl smista bene su Perez in area, il tiro a giro scavalca il portiere e sembra ormai destinato in porta, ma Sbraga di testa salva la sua porta da un gol certo.

Nella ripresa i ritmi sono più alti e il Messina comprende che deve osare di più. Dopo sei minuti Caturano ha sui piedi una palla gol limpidissima. L’attaccante del Potenza, da due passi, a tu per tu con Fumagalli calcia incredibilmente fuori. Al 55’ il Messina costruisce una bella azione offensiva tutta di prima con Kragl che serve Perez, sfera smistata per l’accorrente Balde che non sbaglia e insacca in rete: 0-1.

Il Potenza risponde dopo pochi minuti con il neo entrato Murano, il suo diagonale potente è parato da Fumagalli. Al 61’ Laaribi calcia una punizione dai 25 metri e la sfera colpisce il palo. Poi ci prova Talia dalla distanza, il suo tiro è deviato in corner. Al 73’, sugli sviluppi di un’azione confusa, Baldè la mette dentro , ma l’arbitro annulla per un presunto fallo in area. Il replay confermerà che a subire il fallo è stato un calciatore del Messina. All’83’ Konate entra in gioco pericoloso (per il regolamento è punizione indiretta) su Schimmenti che si esibisce in una caduta da stuntman navigato e l’arbitro concede il penalty. Proteste vibranti della panchina del Messina, ma in Serie C purtroppo non esiste il Var. Sul dischetto di presenta Caturano che calcia malamente e spedisce la sfera fuori. Dopo 5 minuti di recupero il risultato non cambia e il Messina esulta per i tre punti e per essere fuori dalla zona play out.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI