Ponte sullo Stretto, via libera al decreto. Salvini: “Giornata storica”

In mattinata c’è stato un incontro tra il ministro, Matteo Salvini, e i presidenti di Calabria e Sicilia

Ponte dello Stretto su Messina, disco verde del Consiglio dei Ministri. Rinasce così, rende noto il ministero delle Infrastrutture, la Società Stretto di Messina che avrà una nuova e più moderna governance. È prevista una solida partecipazione del Mef e del Mit, a conferma dell’importanza che il governo attribuisce al collegamento stabile tra Calabria e Sicilia. In concreto, spiega il dicastero guidato da Matteo Salvini, si riparte dal progetto definitivo del 2011 che verrà adeguato alle nuove norme tecniche, di sicurezza e ambientali. Il nuovo iter autorizzativo dovrà bollinare il ponte strallato più lungo al mondo (3,2 chilometri), che rappresenterà il fiore all’occhiello dell’arte ingegneristica italiana.

Come ha tenuto a sottolineare il Vicepremier e Ministro Matteo Salvini, si tratta di un’opera fortemente green: consentirà di ridurre l’inquinamento da anidride carbonica, oltre a permettere un consistente risparmio di tempo e denaro a tutti coloro che devono attraversare lo Stretto. Infine, sarà motivo di grande attrazione turistica.

Salvini ne ha parlato questa mattina anche con i governatori di Calabria e Sicilia, Roberto Occhiuto e Renato Schifani. Il Ponte sarà un volano di crescita infrastrutturale per entrambe le regioni, che infatti avranno un proprio amministratore nel cda della società. Il consiglio dei ministri ha dato il semaforo verde salvo intese, il testo sarà disponibile a breve perché sono necessari gli ultimi approfondimenti tecnici.

“E’ una giornata storica non solo per la Sicilia e la Calabria ma per tutta l’Italia” dice il vicepremier e ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini in un videomessaggio al termine del Consiglio dei ministri. “Dopo 50 anni di chiacchiere questo Consiglio dei ministri approva il Ponte che unisce la Sicilia al resto dell’Italia e all’Europa” sottolinea. Il Ponte sullo Stretto di Messina sarà “l’opera più green del mondo che darà lavoro vero a decine di migliaia di persone per tanti anni. Un’opera sicura che verrà certificata dai più grandi ingegneri e dalle migliori università italiane e internazionali. Soprattutto un modello per l’Italia che ci crede, che lavora. Stiamo sbloccando cantieri ovunque: avremo l’alta velocità in Sicilia, in Calabria. Il ponte a campata unica più bello, più green e più sicuro del mondo”.