Fuori in scena, la tragicomica riflessione sui sentimenti di Alex Russo ad apertura di stagione

È arrivata da Catania la ventata di buonumore che ha aperto ufficialmente la stagione estiva del teatro Dei 3 Mestieri. Ci ha pensato infatti Alex Russo con lo spettacolo “Le dimensioni non contano” a intrattenere gli affezionati alla formula ormai consolidata dell’apericena all’aperto e quanti, per la prima volta, hanno scelto di trascorrere una piacevole serata all’insegna del teatro.
Alex Russo, nell’atto di smascherare gli stereotipi del maschio moderno e rendere onore alla donna che con classe si sbarazza delle relazioni, ha alternato il resoconto dei propri fallimenti sentimentali ai buoni propositi in vista di un futuro per larga parte da scrivere.
Anna era la donna da dimenticare, Costanza quella da conquistare. L’una e l’altra a occupare porzioni differenti del cuore di Alex, in smoking e papillon, tra un brano all’ukulele e l’attitudine a improvvisare, spesso chiamando in causa gli spettatori.
Un reggiseno rosso, una canzone sul seno e il costante tentativo di inseguire un ideale d’amore. Salvo poi ripiegare su una solitudine difficile finanche da condividere, quando tutto va storto, quando i tempi della tecnologia spazzano via le tue poche certezze, quando per fortuna ci sono gli amici, quelli che come te se ne fregano di spalmare gli istanti vissuti sui social.
Dalla scatola dei ricordi sbucano fuori tre palline colorate. Alex allora diventa un perfetto giocoliere pronto a “correre controvento e a fare quello che sente”, fosse anche una professione tutta in salita, sulla strada o a teatro; forzando all’occorrenza la mano sulla percezione di sé: un moderno Mazinga Z, a dispetto della propria umanissima dimensione.
Consapevole inoltre del panorama musicale di questi tempi, sul finale Alex smette i panni da cantautore e veste quelli di rapper. Cogliendo così, uno dopo l’altro, i molteplici tragicomici aspetti di un’esistenza qualunque, grazie alla quale dare prova di talento e pregevole versatilità sulla scena.
Prossimo appuntamento della stagione,
giovedì 5 luglio, lo spettacolo di teatro canzone “Favole senza olio di palma” di e con Patrizia Ajello.