Consegnati i lavori per la ristrutturazione di nove scuole di Messina e provincia

Gli interventi riguardano la messa in sicurezza, la realizzazione di palestre, l’ampliamento, la riqualificazione e il restauro delle strutture

E’ stato un mese di novembre intenso per la Città Metropolitana di Messina che ha proceduto alla consegna di una serie di interventi di rilievo in nove  plessi scolastici di Messina e provincia.

La IV Direzione “Edilizia Metropolitana e Istruzione”, diretta dal dirgente Biagio Privitera, ha avviato i lavori di messa in sicurezza (in parentesi l’importo dei singoli finanziamenti) dei licei messinesi “Seguenza” (€ 4.085.000), “Maurolico” (€ 4.703.000), “Archimede” (€ 8.810.195,74) e del liceo “Vittorio Emanuele” di Patti (€ 2.136.642,70).

In quattro istituti saranno realizzati interventi relativi agli impianti sportivi annessi: al “Quasimodo” di Messina (€ 294.174) si predisporranno spazi da adibire ad attività sportive con l’adeguamento della palestra coperta; al “Torricelli” di Sant’Agata di Militello (€ 1.859.000), al “Caminiti – Trimarchi” di Giardini Naxos (€ 1.859.200) e al “Caminiti” di Santa Teresa di Riva (€ 3.780.000) saranno costruite nuove palestre.

Infine, al “Cuppari” di Messina (€ 5.105.000) sarà ultimato il restauro del prezioso complesso monumentale di San Placido Calonerò e verrà riqualificata la mensa (€ 248.370).

Pertanto, Palazzo dei Leoni ha destinato complessivamente circa trentatré milioni di euro, provenienti soprattutto da fondi PNRR.

“Si tratta di un impegno notevole – ha affermato il sindaco metropolitano Federico Basileche consegnerà al territorio metropolitano scuole più sicure e funzionali alle esigenze del corpo docente e degli studenti. Puntiamo a garantire sempre più plessi scolastici al passo con i tempi che permettano l’esercizio di una didattica multidisciplinare senza tralasciare gli spazi dedicati alle attività fisiche. Infine, sempre nell’ambito del PNRR, saranno affidati o consegnati a breve altri interventi che, in particolare, riguarderanno l’istituto superiore di Spadafora e la palestra del Bisazza di Messina. Vogliamo che le nuove generazioni possano avere a disposizione strutture progettate con particolare attenzione ai parametri della sostenibilità ambientale ed energetica”.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI