Avevano trasformato una stanza della loro abitazione in serra per coltivare la cannabis

Arrestati una 38enne e un 19enne che hanno tentato di disfarsi della droga prima dell’intervento dei militari

Un blitz notturno effettuato dai Carabinieri a Letojanni ha portato all’arresto di una 39enne e di un 19enne. All’interno della loro abitazione avevano trasformato una stanza in serra per coltivare la cannabis. Sequestrata droga, i due sono stati rinchiusi in carcere.

È stato l’insolito movimento di persone, note quali assuntori di droghe, cha ha dato origine all’attività investigativa dei Carabinieri. I militari da tempo stavano monitorando l’abitazione dei due indagati, ritenendola una potenziale base di spaccio. Stanotte hanno predisposto l’accesso nello stabile monitorato, per eseguire una perquisizione domiciliare.

L’operazione si è rivelata da subito complicata dal momento che i due, prima di permettere l’ingresso dei militari, hanno temporeggiato. Gli uomini in divisa hanno comunque proseguito l’azione intrapresa. Poco dopo, sono riusciti nell’intento di farsi aprire la porta d’ingresso e accedere nell’appartamento.

All’interno della casa, in un totale caos causato dai due nel tentativo di disfarsi della droga. I Carabinieri hanno trovato e sottoposto a sequestro un vano allestito in una vera e propria serra. Vi erano pannelli isolanti, lampade termiche per il mantenimento del calore, una tubatura collegata ad un impianto idrico per l’irrigazione e svariati chilogrammi di fertilizzante.

Nel corso della perquisizione, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato oltre cinque kg di marijuana, 27 piante di cannabis, in gran parte frammentate in più parti, un bilancino di precisione e oltre 1.200 euro, ritenuti provento dell’illecita attività. All’interno del servizio igienico, lo scarico del water era ostruito da parti di piante di cannabis e residui di marijuana. Motivo per il quale hanno ipotizzato un precedente tentativo distruzione e disfacimento, presumibilmente messo in atto dai due.

La marijuana e il residuo delle piante sono state inviate ai Carabinieri del R.I.S. di Messina per le analisi di laboratorio. Il 19enne e la 38enne sono stati invece arrestati e ristretti presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI