Una doppietta di Kragl regala tre punti d’oro in chiave salvezza al Messina

I biancoscudati hanno vinto 2-1 nel difficile campo della Gelbison che, quest’anno, non era mai stata sconfitta in casa

Dopo l’incidente di percorso della scorsa domenica che ha visto il Messina sconfitto in casa, oggi i biancoscudati si sono riscattati in casa della Gelbison conquistando la seconda vittoria esterna. I ragazzi di Raciti erano consapevoli di affrontare una squadra in salute che quest’anno non era mai stata sconfitta tra le mura amiche, ma hanno saputo sfruttare le occasioni favorevoli portando i tre punti a casa. L’uomo partita è stato Oliver Kragl che con il suo micidiale sinistro ha messo a segno una doppietta, regalando al Messina punti d’oro in chiave salvezza.

Il calciatore tedesco ha siglato il primo gol al 8’ sugli sviluppi di un corner, gran tiro di sinistro al volo dal limite che non ha lasciato scampo ad Anatrella: 0-1. La Gelbison non ci sta e comincia ad avanzare il baricentro. La formazione di casa va vicina al pari con un colpo di testa da breve distanza di Tumminello. Al 17’ De Sena scaglia un sinistro dai 28 metri imprendibile per Fumagalli: 1-1. La gara è piacevole con continui capovolgimenti di fronte e occasioni da una parte e dall’altra. Gran botta di Nunziante che termina di poco alta sopra la traversa. Poi il Messina con un bel tiro di Ortisi deviato in corner dal portiere di casa. Al 43’ brivido per il gli ospiti con diversi rimpalli in area, Fumagalli risolve tutto.

Nella ripresa entrano in campo le stesse formazioni del primo tempo. Al 54’ occasionissima per il Giugliano che approfitta di una dormita della retroguardia biancoscudata: De Sena a tu per tu con Fumagalli tira, ma il portiere ospite compie una vera prodezza. Sul capovolgimento di fronte azione “a specchio” del Messina con Perez che scivola poco prima di calciare.

Al 61’ Kragl conferma il suo sinistro letale. Il primo tiro viene deviato da un difensore, la sfera arriva nuovamente sui piedi del tedesco che dal limite fa partire un missile terra-aria di sinistro che piega i guantoni di Anatrella e si insacca in rete: 1-2. Al 72’ Kragl potrebbe firmare la tripletta ma il suo tiro d’esterno sinistro non è potente e l’estremo difensore di casa para senza problemi.

Negli ultimi minuti la Gelbison ha tentato il tutto per tutto per raddrizzare le sorti della gara, ma il Messina si è difeso a denti stretti e ha tenuto botta sino al 96’ quando è arrivato il triplice fischio.

Adesso il Messina in classifica è al terz’ultimo posto, ma con questa vittoria e la conseguente sconfitta della Turris ha solo un punto di distacco dai corallini.

Foto Paolo Furrer

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI