Polo natatorio a San Licandro, altra incompiuta messinese

Ad accendere i riflettori sulla vicenda la quinta Circoscrizione di Messina. Se ne fa portavoce il Consigliere Franco Laimo, che proprio qualche giorno fa, nella qualità di Coordinatore della Commissione Ambiente e territorio, ha voluto fortemente riaprire la questione, di comune accordo con i colleghi consiglieri e il Presidente.
Laimo ricorda che già nei due precedenti mandati amministrativi, la problematica è stata sollevata, ma la risposta è stata: il nulla.
“Oggi -ribadisce il consigliere Laimo- la quinta municipalità intende interloquire con l’Amministrazione De Luca, affinché possa sbloccarsi la vicenda: in Via Mazzotta San Licandro, doveva sorgere un importante Polo Sportivo Natatorio ed una via di collegamento fra San Licandro e Tremonti che avrebbe potuto rappresentare un’importante valvola di sfogo dal punto di vista viabilistico”.
Poi lo smottamento della collina, ed il fallimento della società che aveva avviato i lavori, si tramutarono nel blocco attuale. “Oggi -prosegue Laimo- la struttura che è quasi completata al suo interno (spogliatoi piastrellati, muri intonacati e pitturati, e pavimentazione collocata), è ancora abbandonata a se stessa, ed è preda di vandali, cinghiali e colonie di ratti che hanno invaso anche i complessi residenziali adiacenti; il cancello in lamiera è stato divelto ed all’interno la microcriminalità incombe”.
Laimo assieme ai colleghi consiglieri ed al Presidente Cutè della quinta circoscrizione, richiederà un tavolo tecnico all’Amministrazione, al fine di poter trovare uno spiraglio per l’avvio della risoluzione della vicenda.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI