spot_img

Ordigno bellico in mare a Capo Peloro lato tirrenico, era un tubo di scarico

Il presunto ordigno giace su un fondale di 2 metri dalla battigia alla profondità di circa 30-40 cm

Oggi è stata segnalata alla Capitaneria di Porto di Messina, la presenza di un presunto ordigno bellico di forma cilindrica lungo circa 40-50 cm e largo circa 10-15 cm. Il presunto ordigno si trova adagiato sul fondale a circa 2 metri dalla battigia alla profondità di 30-40 cm, nella zona di mare antistante Capo Peloro, antistante il pilone lato tirrenico.

Vista la necessità di prevenire possibili incidenti a persone e/o cose a tutela della pubblica incolumità e garantire la sicurezza della navigazione, un tratto di mare è stato interdetto.

Pertanto è vietata, per un raggio di 200 mt. dalla perpendicolare di giacenza dell’ordigno bellico: la balneazione, la navigazione e la sosta di natanti, la pesca e ogni attività subacquea e diportistica in genere.

Aggiornamento. Dopo le verifiche della Capitaneria di Porto di Messina, è stato verificato che l’oggetto segnalato era un tubo di scarico e non un ordigno bellico.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow
spot_img

ULTIMI ARTICOLI