Non accetta la richiesta di separazione e tenta di strangolare la moglie, arrestato iraniano

L’uomo è stato rinchiuso presso la Casa circondariale di Messina Gazzi

I Carabinieri della Stazione di Ganzirri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un iraniano, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti nei confronti della moglie.

L’episodio risale ai giorni scorsi, quando una giovane donna straniera, visibilmente scossa e con evidenti lividi al volto e al collo, si era presentata presso la Stazione Carabinieri di Ganzirri per chiedere aiuto. La donna ha raccontato di essere stata violentemente aggredita dal marito. Subito soccorsa dai militari, la donna è stata poi assistita dai sanitari del 118 che hanno provveduto a trasportarla presso il pronto soccorso dell’Ospedale “Papardo” di Messina, per le cure sanitarie.

Gli accertamenti hanno permesso ai Carabinieri di individuare i motivi della lite. Il marito non aveva accettato la fine della relazione coniugale e non era la prima volta che picchiava e maltrattava la moglie. Sono stati gli episodi di violenza a spingere la donna a chiedere la separazione. Nell’ultima lite denunciata ai Carabinieri la donna aveva subito un tentativo di strangolamento.

Il Giudice per le Indagini Preliminari di Messina, in sede di convalida del fermo, ha adottato l’emissione della misura cautelare e l’uomo è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi.

 

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI