Lorella Cuccarini e la favola di Rapunzel incantano il pubblico di Messsina

Come in tante favole, la storia richiama l’eterno confronto tra il bene e il male

Oltre due ore di spettacolo hanno coinvolto il folto pubblico del Teatro Vittorio Emanuele di Messina che ha assistito al musical Rapunzel. Una favola rivisitata in chiave moderna per coinvolgere bimbi e “diversamente bambini”, come li ha chiamati la bravissima Lorella Cuccarini a fine spettacolo. Gli spettatori erano davvero variegati e avevano una età dai 5 agli 85 anni. Tutti hanno applaudito, si sono divertiti e sorriso durante le esilaranti battute che sono state introdotte nei dialoghi proprio per coinvolgere il pubblico di tutte le età.

Protagonista assoluta del musical è Lorella Cuccarini che con la sua classe ed eleganza ha interpretato il ruolo della cattiva Gothel, sorella della regina Gretel. Un musical con un ritmo sempre incalzante  ricco di colpi di scena. Nella favola rivisitata sono stati inseriti anche dei personaggi inediti tra questi la guardia reale “Segugio”, dalle fattezze canine che si esprime solo in Grammelot; “Rosa e Spina” i due fiori parlanti con cui Rapunzel può confidarsi quando è rinchiusa nella torre; lo specchio “Spiegel” che riflette la coscienza di Rapunzel e dà voce ai suoi desideri.

La scenografia è a dir poco sorprendente. Non è facile raccontare una favola attraverso un musical e dare anche un “effetto cartoon” in teatro. In questo caso è avvenuto e in modo davvero sorprendente,

Nello spettacolo viene realizzata anche una sorta di “double fiction” in teatro, dove i personaggi reali sul palco si trasformano in disegni animati in video, in un continuo scambio tra realtà e animazione. Il cast artistico è formato da 19 bravissimi attori performer, ballerini, acrobati, cantanti.

Come in tante favole, la storia richiama l’eterno confronto tra il bene e il male, tra la brama delle vanità delle cose fatue e il gusto per le cose semplici. Rapunzel rappresenta l’eroina positiva alla ricerca della sua vera identità. Gothel (Go-to-Hell), una donna egoista, concentrata su se stessa e sul culto della vanità e dell’eterna giovinezza, che la spingerà ad usare ogni mezzo pur di fermare lo scorrere ineluttabile del tempo.

Intorno alle due eroine vivono e si muovono gli altri personaggi: un re e una regina colti nella loro umanità; un ladro astuto e simpatico che si innamora e diventa eroe; un capitano pasticcione al comando di guardie imbranate; briganti e furfanti facili da soggiogare. il popolo e la corte pronti a esultare o a condannare.

E come tutte le favole, il lieto fine è inevitabile. Rapunzel scopre la vita e, quando la storia sembra volgere al peggio, l’amore trionfa. La storia lancia, infine, un messaggio che fa riflettere su tutto ciò che ci inganna come la vanità e quello che ci far stare bene come l’amore verso gli altri.

Lo spettacolo sarà replicato oggi 20 gennaio alle 17.30 e alle 21.00 e domani domenica 21 gennaio alle ore 17.30.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI