Dopo lo sbaraccamento i detriti ostruiscono pericolosamente il torrente Scoppo

Alcune settimane addietro si è proceduto allo sbaraccamento di alcuni manufatti insistenti nel Torrente Scoppo, ma sono state lasciate all’interno dell’alveo, tonnellate di materiale che ostruiscono pericolosamente il deflusso delle acque. Il Consigliere della III Circoscrizione Placido Smedile ha presentato una mozione, che è stata vagliata dalla apposita Commissione che ha trasmesso gli atti al Presidente della Circoscrizione.

 

Oggi Francesco Palano Quero ha scritto all’assessore Lavori Pubblici del Comune di Messina, affinchè si adoperi per far sgomberare i detriti, ai quali si sono aggiunti anche rifiuti scaricati dai soliti incivili che hanno aggravato ulteriormente la situazione.

 

Dalla deputata regionale, l’invito ai vertici Amam affinché si faccia chiarezza sia sull’accaduto sia sulla gestione complessiva della rete idrica, attraverso un tavolo tecnico capace di risolvere definitivamente il problema: “Il meetup Grilli dello Stretto – assicura la Zafarana – vigilerà meticolosamente sull’operato Amam”.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI