Aviaria, focolai nella zona di Ferrara. Vietate importazione di pollame e uova dall’Emilia Romagna

Il pericoloso virus dell’influenza aviaria H5N8 è stato scoperto di nuovo in pollame, in una fattoria nella zona di Ferrara. L’USAV, ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria svizzero, ha vietato da oggi fino a nuovo avviso l’importazione di pollame e uova dall’Emilia Romagna. In concreto si tratta di carni di pollame e uova da tavola non trattati termicamente, pollame vivo, pollastre, pulcini di un giorno e uova da cova. Con questa misura l’USAV si prefigge di evitare l’introduzione dell’influenza aviaria in Svizzera. Finora, non è chiaro chiaro se il virus è arrivato in Europa attraverso uccelli selvatici, mangimi o commercio di pollame. La FLI aveva raccomandato oltre il divieto di trasporto, avevano deciso di imporre il confinamento del pollame.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI