spot_img

Anche Uccio De Santis a Taormina per dire No alla chiusura del Centro Cardiologico Pediatrico

Il comico pugliese: “Se ci chiamano da un reparto come questo, se ci chiamano i bambini noi rispondiamo presente”

Il comico pugliese Uccio De Santis, accompagnato dall’attrice Antonella Genga, è stato in visita al Centro cardiologico pediatrico del Mediterraneo “Bambino Gesù” di Taormina per far trascorrere al personale sanitario e ai bimbi ricoverati qualche ora in allegria e soprattutto per dire no alla chiusura di questo reparto di eccellenza. La struttura guidata dal primario Sasha Agati, come si ricorderà, al momento è operativa solo grazie a una proroga della convenzione tra l’ospedale romano e la Regione Siciliana, che scadrà il prossimo 31 gennaio. La sopravvivenza del Ccpm di Taormina sarebbe a rischio a causa della riapertura del nuovo reparto di Cardiochirurgia pediatrica a Palermo, tenendo conto anche dei criteri stabiliti dal decreto Balduzzi che ne autorizza solo una ogni 5 milioni di abitanti. Medici, infermieri, famiglie e semplici cittadini, però, chiedono a gran voce una deroga a questo decreto e quindi a una doppia presenza nella nostra regione: il reparto di Palermo (aperto lo scorso luglio) e quello già attivo a Taormina dal 2001, quindi operativo da ben 22 anni.

“Vogliamo ringraziare Uccio De Santis per la sua graditissima visita nel nostro reparto – dicono i medici Sasha Agati ed Egidio Iannace – e per avere preso a cuore la situazione che stiamo vivendo. Per noi è stato un giorno veramente speciale”.

“Se ci chiamano da un reparto come questo, se ci chiamano i bambini – spiega Uccio De Santis – noi rispondiamo presente. Queste piccole creature sono lì nel letto con la speranza di vivere una vita normale, piena di sorrisi e divertimento. Io ho tanta ammirazione per il primario Sasha Agati e per la sua équipe, per tutto quello che fanno. Chiediamo pubblicamente che il reparto di Taormina continui a rimanere aperto”.

“La Cardiochirurgia pediatrica deve proseguire la sua attività qui a Taormina – afferma Antonella Genga – e deve dare aiuto, forza e voce a tutti i bimbi che ne hanno bisogno. Ve lo chiediamo noi, lasciatela aperta”.

L’importante testimonianza di Uccio De Santis e Antonella Genga, volti noti del programma televisivo “Mudù”, si aggiunge a quella delle famiglie che il prossimo 18 novembre, alle 10, nella zona di Capo Taormina, scenderanno in strada per manifestare contro la paventata chiusura del Centro cardiologico pediatrico della “Perla dello Jonio” e anche contro il possibile depotenziamento dell’ospedale “S. Vincenzo” di Taormina.

 

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow
spot_img

ULTIMI ARTICOLI