Aggredisce la madre disabile e distrugge arredi di casa

I poliziotti delle Volanti hanno arrestato un quarantaquattrenne messinese, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della madre disabile. L’uomo ha aggredito verbalmente il genitore e distrutto suppellettili all’interno dell’abitazione in cui entrambi vivono.

All’arrivo dei poliziotti, allertati da un familiare, sono risultati evidenti i segni di danneggiamento alla porta di ingresso e a svariati mobili ed oggetti. Il quarantaquattrenne, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha continuato ad inveire contro i familiari, minacciandoli, anche in presenza degli agenti.

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che simili condotte, dovute all’assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti, si sarebbero ripetute nel tempo causando ansia e paura nella donna costretta a denunciare il figlio. Inoltre, è stato accertato che, in un precedente episodio, la donna aveva denunciato il figlio per averla minacciata con un coltello.

L’uomo è stato, pertanto, arrestato e rinchiuso in una camera di sicurezza della caserma Calipari, in attesa di rito direttissimo previsto in data odierna.