A un anno dalla morte la Sicilia rende omaggio a Battiato, primo concerto a Taormina

Due diverse iniziative, con il patrocinio dell’assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, ricorderanno Franco Battiato a un anno dalla scomparsa.

Si comincia domani con il concerto “Ciao Franco…Over and over again”, al Teatro Antico di Taormina ideato da Angelo Privitera e Orietta Piazza con il sostegno del Parco Archeologico Naxos-Taormina e la partecipazione di diversi artisti, tra cui Carmen Consoli e Red Canzian.

E dal 18 al 22 maggio, a Milo (Ct), “Note di passaggio: le vie che portano all’Essenza”, una rassegna dedicata al cantautore siciliano su molteplici aspetti della sua arte.
“Non vogliamo dedicare a Franco Battiato un semplice tributo – dice l’assessore regionale Alberto Samonà – ma un ‘ricordo’ nel senso più originario, richiamando al cuore la sua persona, il suo insegnamento, l’arte che esprime”.
“Note di passaggio”, a Milo, comincia domani alle 7 al belvedere Giovanni D’Aragona. Venerdi 20 è prevista una serie di appuntamenti: a Giarre. A Milo le iniziative si concluderanno domenica.
Un particolare approfondimento sull’opera pittorica e grafica di Franco Battiato è costituito dalle due mostre che si potranno visitare durante l’arco della manifestazione. La prima, intitolata “Gilgamesh – Opera grafica” – video del 2007, espone la partitura originale dell’opera, tre opere di grafica e il dvd originale, unitamente a 22 cornici contenenti le pagine del libro. L’opera è stata donata al Comune di Milo e al Centro Studi di Gravità Permanente. Una lettura fotografica della musica dell’artista è invece “I giardini della preesistenza”, realizzata da Enzo Ferrari.