Scarti di carne e pesce fuori dal mercato Vascone, De Luca: “Colpiremo i trasgressori”

Attualità In Evidenza Messina

La foto è eloquente ed  stata scattata alle 7 del mattino di oggi. Il Dipartimento Servizi alle Imprese e Mercati ha consegnato a tutti i titolari dei box dei mercati cittadini la circolare dell’Assessore Musolino con la quale si concedeva ai mercatali il termine di 10 giorni per esibire all’ufficio il Contratto per lo smaltimento dei rifiuti speciali (scarti della lavorazione di carne e di pesce) che per legge non possono essere conferiti con i rifiuti ordinari ma devono essere smaltiti con un servizio a parte. La circolare si è resa necessaria perché si è accertato che quasi tutti gli operatori del mercato del Vascone abbandonavano questo tipo di rifiuti insieme a quelli ordinari, ammorbando l’aria e creando una seria situazione di pericolo per l’igiene cittadina. All’indomani della consegna della circolare assessoriale, alcuni operatori del Vascone hanno pensato di gettare fuori dalla porta del Mercato, in mezzo alla strada, cassette di legno con dentro gli scarti di pesce e di carne già dalle 7,00 di stamattina. Ciò ha scatenato l’ira del sindaco Cateno De Luca che ha deciso di affidare la responsabilità della vigilanza al Commissario Giovanni Giardina, con il mandato di individuare i trasgressori ed avviare le procedure di revoca delle licenze con contestuale denunzia all’autorita’ giudiziaria.

 

 

One Reply to “Scarti di carne e pesce fuori dal mercato Vascone, De Luca: “Colpiremo i trasgressori””

  1. personalmente da cittadino da questa mattina non mi servirò più del mercato vascone , troppa sporcizia . A questo punto meglio le piccole bottegne .

Comments are closed.