La Top Spin Messina chiude al meglio il campionato, adesso Playoff

Sport

Nell’ultimo turno della regular season la Top Spin Messina ha battuto 4-0 il Cral Comune di Roma, davanti ai propri tifosi, nella palestra di Villa Dante. Già certa del terzo posto in classifica e dell’approdo ai playoff che assegneranno il titolo, la squadra del presidente Giorgio Quartuccio ha affrontato comunque con la massima determinazione i capitolini, nell’incontro valido per la settima giornata del girone di ritorno di serie A1 di tennistavolo. Un test importante, in vista delle semifinali scudetto, che i ragazzi guidati da Wang Hong Liang hanno interpretato nel modo giusto. Una vittoria ciascuno per Jordy Piccolin, Marco Rech Daldosso, Antonino Amato e Damiano Seretti, applauditi dal pubblico di casa.

Nel singolare d’apertura Jordy Piccolin ha superato per 3-2 il cinese Chen Shuainan. Il bolzanino, che è partito subito forte (3-0), venendo poi ripreso sul 6-6, è riuscito a  conquistare il primo parziale per 12-10, concretizzando il secondo set-point a disposizione. Nella seconda frazione Chen ha rimontato dal 2-4, piazzando otto punti consecutivi e chiudendo il set (11-6) in suo favore. Un punteggio che l’atleta ospite ha replicato anche nel terzo parziale, nel quale ha preso il sopravvento dal 3-3 in avanti. Musica completamente diversa nei restanti set, perché Piccolin ha cambiato marcia e messo in fretta le cose in chiaro (4-1) nel quarto, allungando fino al 10-5 e imponendosi, quindi, per 11-7. Nel quinto e decisivo set il portacolori della Top Spin ha fatto ancora meglio, andando sull’8-0 con una serie di grandi colpi, per chiudere 11-3.

Con i padroni di casa in vantaggio per 1-0, si sono sfidati Marco Rech Daldosso e Paolo Bisi.  Sotto sul 3-6 nella prima frazione, Rech Daldosso ha reagito mettendo a segno ben sei punti di fila, aggiudicandosi il set per 11-7. Più incerto il secondo, con l’atleta della Top Spin ancora costretto rimontare dal 3-5 al 7-6 e poi bravo ad annullare un set-point al rivale sul 9-10. Rech Daldosso ha quindi conquistato anche questo parziale (14-12), sfruttando la terza opportunità per chiudere. Nel terzo il giocatore bresciano ha condotto con decisione sin dall’avvio (6-2), prevalendo per 11-7. Il punto del definitivo 3-0 che ha fatto calare il sipario è arrivato al terzo set-point.

Di fronte, a seguire, Antonino Amato e Federico Pavan. Il primo set è stato vinto dal capitolino per 11-6. Pavan ha iniziato bene anche il secondo (4-0), ma un veemente Amato è risalito fino all’8-4, imponendosi per 11-6 e rimettendo la situazione in parità. Il palermitano è apparso molto deciso nel proseguo dell’incontro. Nel terzo set, infatti, ha preso il largo dal 5-2, facendolo suo per 11-4. Copione simile anche nel quarto parziale, in cui l’equilibrio è durato poco, sino al 5-4, poi Amato ha chiuso i conti con sei punti consecutivi, aggiudicandosi sia il set (11-6) che l’incontro per 3-1.

Sul 3-0 complessivo il tecnico Wang Hong Liang ha dato spazio a Damiano Seretti al posto di Marco Rech Daldosso per la partita contro Chen Shuainan. Il mantovano ha risposto alla grande, vincendo per 3-2. Match combattuto sin dal primo set, in cui il pongista della Top Spin ha dovuto rimontare dal 2-7 all’8-8. Seretti ha anche avuto un set-point (10-9), non sfruttandolo, ed ha ceduto per 10-12. Nella seconda frazione l’atleta della Top Spin è stato sempre avanti (5-3, 9-6) ed ha prevalso per 11-8. Il terzo set è stato, invece, conquistato da Chen per 11-3. Seretti ha però dimostrato tutto il suo valore partendo forte (6-3) nel quarto set ed anche quando il cinese ha recuperato (7-7) è riuscito a piazzare l’allungo decisivo (11-8). Alla “bella” altalena di emozioni. Seretti avanti sul 3-1, poi Chen è passato a condurre per 5-4, ma non ha concretizzato la chance per chiudere sul 10-9. Con tre punti consecutivi, invece, Seretti ha ribaltato il discorso sino al 12-10, esplodendo di gioia e regalando il successo finale alla Top Spin per 4-0.

La squadra del presidente Giorgio Quartuccio ha concluso una brillante regular season al terzo posto, a quota 19 punti, frutto di otto affermazioni, tre pareggi e tre sconfitte. La Top Spin Messina tornerà ora in campo venerdì 3 maggio, nella palestra di Villa Dante, per la gara d’andata delle semifinali scudetto. Un altro appuntamento da vivere intensamente di una stagione storica.

l risultati della settima ed ultima giornata di ritorno di Serie A1: TT Lomellino-Apuania Carrara 3-3, Top Spin Messina-Cral Comune di Roma 4-0, AON Milano Sport-A4 Verzuolo Tonoli Scotta 4-0, Marcozzi Cagliari-Tennistavolo Norbello 0-4.

Classifica finale regular season: AON Milano Sport 24 punti (-2), Apuania Carrara 23, Top Spin Messina 19, A4 Verzuolo Tonoli-Scotta 12, Cral Comune di Roma 10, TT Lomellino 9, Tennistavolo Norbello 8, Marcozzi Cagliari 5.

Nelle semifinali scudetto, in gare di andata e ritorno, si affronteranno AON Milano Sport-A4 Verzuolo Tonoli Scotta e Apuania Carrara-Top Spin Messina. La sfida d’andata tra Top Spin Messina e Apuania Carrara si giocherà venerdì 3 maggio a Villa Dante.

Tennistavolo Norbello e Marcozzi Cagliari retrocesse in A2.