Buon pari del Messina a Giulianova che fa ben sperare per la gara di ritorno

Calcio In Evidenza
Foto Paolo Furrer

Il Messina torna da Giulianova con un buon pareggio, in virtù del doppio turno che consente alle squadre che segnano i gol fuori casa di avere un peso specifico maggiore. 1-1 il risultato della semifinale d’andata di Coppa Italia di Serie D con le due reti, entrambe su calcio di rigore che portano la firma di Arcidiacono per il Messina e di Tozzi Borsoi per il Giulianova.

La prima frazione di gioco non ha fornito grosse emozioni. La prima occasione da rete è per i padroni di casa, grazie ad un tiro di Napolano, respinto dai guantoni di Jairo. La risposta del Messina arriva al 31’ con un tiro-cross di Catalano che costringe Pagliarini a rifugiarsi in corner. Al 41’ ci prova Traditi, ma la sua mira non è precisa. A due minuti dallo scadere della prima frazione, una punizione di Catalano costringe Pagliarini alla deviazione in calcio d’angolo.

Al 7’ della ripresa è ancora Napolano a provare la battuta a rete, ma la sfera termina lontano dalla porta difesa da Jairo. Tre minuti dopo, Del Grosso tocca la sfera in area con un braccio e l’arbitro assegna il penalty. Lo calcia Arcidiacono che spiazza il portiere e porta il Messina in vantaggio: 0-1. I padroni di casa non ci stanno e cominciano a macinare gioco nella metà campo avversaria. Al 19’ Napolano colpisce il palo esterno e tre minuti dopo lo stesso calciatore del Giulianova, su calcio di punizione, impegna Jairo. L’estremo difensore del Messina salva ancora la sua porta al 23’ con un doppio intervento, prima su Napolano e, successivamente dopo un batti e ribatti in area, su Antonelli. Un minuto dopo gran destro di Ferrini, ma Jairo è ancora attento e non si fa sorprendere. Il forcing del Giulianova è asfissiante e al 31’ un’altra prodezza di Jairo su Napolano, salva il risultato. Ma al 35’ l’arbitro assegna un penalty per un fallo di Ferrante su Tozzi Borsoi. E’ lo stesso calciatore che ha subito il fallo a calciare il rigore e trasformarlo: 1-1. Dopo il pari, le due squadre non se la sentono di rischiare ulteriormente ed il risultato non cambierà fino al triplice fischio dell’arbitro. La gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia si giocherà allo stadio Franco Scoglio di Messina il prossimo 3 aprile.