Da un anno estorcevano denaro ad un disabile, in manette due barcellonesi

Cronaca In Evidenza Tirrenica

Sono in carcere i due individui tratti in arresto dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Barcellona P.G. per il reato di tentata estorsione. Le manette sono scattate per Mario Calabrò, 57 anni e Leonardo Quattrochi, 69 anni, entrambi barcellonesi, al termine di un appostamento. I malviventi avvicinavano la vittima e l’accompagnavano in banca affinché prelevasse l’ennesima somma di denaro da consegnargli.

Da circa un anno i due vessavano il disabile psichico, inizialmente avvicinato con il pretesto di facili investimenti e finanziamenti. La reale natura del loro interessamento era però ben altra e non ha tardato a palesarsi. La vittima era costretta a consegnare il proprio libretto bancario, mai restituito, e a rispondere a richieste di denaro sempre più pressanti.

Quando si è rifiutata di pagare la “rata” mensile, la pensione di invalidità di circa 280 euro, ecco che sono scattate le minacce nei confronti suoi e dei suoi familiari. “Spacchiamo tutto” – hanno minacciato. I poliziotti del locale Commissariato, a cui la vittima ha chiesto aiuto denunciando quanto subìto, hanno avviato immediate indagini che, in breve tempo, hanno confermato il modus operandi dei malviventi.

I due dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Barcellona P.G.