Percorso netto a Siracusa per l’SSR Baskin Messina. Adesso le finali regionali a Messina

Altri Sport
Ottima figura per la squadra peloritana che supera sia Noto che Avola e sarà naturale testa di serie nelle finali regionali in programma al Pala Ritiro. Al Pala Lo Bello è scesa in campo una selezione nutritissima con oltre 25 giocatori peloritani impiegati.
Grande prestazione per l’SSR Baskin Messina che al Pala Lo Bello di Siracusa, sede del secondo ed ultimo concentramento regionale, ha superato in un’intensa domenica di sport e solidarietà sia la Zuleima Noto che i Superabili Avola. Era l’ultimo impegno prima delle finali regionali di giorno 27 gennaio in programma al PalaRitiro di Messina dove i padroni di casa dell’SSR Baskin giocheranno da testa di serie. Il contesto agonistico nella città aretusea è risultato ai massimi livelli con sfide tirate ed alcune decise soltanto nei secondi finali. Sono stati oltre venticinque i giocatori utilizzati da Messina, con circa quattordici cambi tra una partita e l’altra per volontà diretta dello staff tecnico peloritano che ha voluto regalare la gioia dell’esordio a tutti i giocatori presenti. Nel gruppo figuravano anche le debuttanti Sara Sciliberto e Valeria Sturniolo, due ragazze che hanno potuto constatare in prima persona il contesto agonistico del Baskin. Nella prima sfida contro Noto l’SSR Baskin Messina ha sempre mantenuto la testa avanti nel punteggio ed ha gestito l’andamento dell’incontro. Gara equilibrata e punteggio determinato nell’ultimo quarto con Noto che registrava l’espulsione del suo unico giocatore numero tre, mossa che costringeva la formazione aretusea a schierarsi in campo con quattro giocatori ed un solo pivot mentre Messina rispondeva con sei elementi (cinque giocatori ed un pivot) potendo sfruttare un organico molto completo. Il finale di 64-50 testimonia comunque una generale supremazia peloritana.
Nella seconda sfida contro l’Avola del cestista Alessandro Agosta la gara è stata molto tirata e con due squadre appaiate nel punteggio. Il match è finito col punteggio di 76-75, frutto di un’altalena di emozioni sino alla sirena conclusiva.
Messina torna da Siracusa con un grande carico di emozioni e soddisfazione per aver superato squadre molto quotate anche se il gruppo messinese è consapevole che ancora nulla è stato raggiunto sotto l’aspetto sportivo, perchè le finali regionali che presentano quattro titolate contendenti possono riscrivere il tutto.
Appuntamento quindi fissato per il 27 gennaio con l’SSR Baskin Messina che giocherà subito la prima semifinale alle ore 10 contro Augusta Ruiz mentre a seguire giocheranno Avola e Noto; nel pomeriggio spazio alle attese finali terzo e quarto posto e la finalissima regionale.
Saluta invece il lotto delle partecipanti l’Olimpia Augusta che sin dalla prima gara fino ad oggi ha mostrato grandi progressi ed un’evoluzione nel gioco e il rispetto nel migliore dei modi dello spirito del Baskin.
Nel frattempo prima dello svolgimento delle finali i vertici dell’Organizzazione Regionale sono in attesa delle valutazioni sui ruoli da definire ad alcuni giocatori messi sotto osservazione dalla Commissione Tecnica che ne valuterà l’esatto ruolo da assegnare sul campo agli stessi atleti.