Abusi sessuali su una 14enne nell’area di sosta Bazia, arrestato anche il patrigno

La Polizia Stradale ha arrestato il 56enne T.F., residente a Oliveri, con l’accusa di violanza sessuale nei confronti della figliastra di 14 anni. L’uomo aveva abusato insieme ad un 75enne M.A. Di Castroreale, già arrestato nei giorni scorsi nel parcheggio Bazia, lungo l’autostrada A/20 Messina-Palermo.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Barcellona P.G. e dalla Procura presso il Tribunale dei Minorenni di Messina, partono da un controllo effettuato dalle pattuglie della Sottosezione Autostradale di Messina, presso l’area di sosta Bazia, nei pressi dello svincolo di Barcellona P.G., luoghi notoriamente sensibili e per questo motivo attenzionati costantemente dalla Polizia Stradale, considerato che sono spesso mete, per soste di riposo, delle famiglie in viaggio.

Gli accertamenti e le indagini poste in essere dopo il controllo che aveva insospettito gli investigatori della pattuglia e del dispositivo di P.G. della Sottosezione di Messina, avevano già portato all’arresto di M.A. di anni 75, residente a Protonotaro frazione di Castroreale (ME). Dalle indagini è risultato che i due hanno sessualmente abusato della ragazzina; il secondo fra l’altro approfittando della situazione di congiunto convivente già dal 2012. L’arrestato esperite le incombenze di rito, dopo il fotosegnalamento è stato associato alla locale Casa Circondariale.