Barcellona Pozzo di Gotto. Processo “Gotha 6”, chiesti oltre cento anni di carcere

Chieste due condanne a 30 anni e altre sei meno pesanti per gli indagati nel processo in abbreviato “Gotha 6”, contro la cosca mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto. Le indagini della Dda di Messina hanno puntato i riflettori su mandanti ed esecutori di 17 omicidi ed un tentato omicidio avvenuti tra il 1994 ed il 2012 nel barcellonese. Durante la discussione del procedimento con rito abbreviato per gli otto imputati che ne hanno fatto richiesta, i pubblici ministeri della Dda Vito Di Giorgio e Angelo Cavallo hanno chiesto la condanna a 30 anni per il boss Tindaro Calabrese e Carmelo Salvatore Trifirò. Chiesti inoltre 10 anni per Salvatore Chiofalo che risponde di tentato omicidio. Per i cinque collaboratori di giustizia chiesti -con la continuazione con altre sentenze- 6 anni per Nunziato Siracusa, 12 anni per Santo Gullo, 8 anni per l’ex boss Carmelo D’Amico, 14 anni per il fratello Francesco D’Amico e 10 anni per Franco Munafò. Per tutti l’istanza per la concessione dell’articolo 8 per la collaborazione. Il processo è stato rinviato per gli interventi dei difensori.