Messina Volley torna vincente dalla trasferta di Nizza e si conferma capolista

In trasferta, nella Palestra Vittorio Alfieri di Nizza, il Messina Volley sigla il sesto sigillo stagionale in altrettante gare, battendo per 3-1 il Volley Nizza. La capolista dopo aver ceduto sul finale il primo set, sale in cattedra, raddrizza il match e porta a casa tre punti preziosi in classifica. Partita spettacolare che ha visto di fronte due compagini preparate che rispecchiano le indicazioni di questo inizio di campionato. Ottima la difesa giallo-blu, diretta dal libero Giovanna Biancuzzo, ed impeccabili i suggerimenti millimetrici scanditi dal regista Michela Laganà. Le ospiti partono a testa bassa e concretizza un 4-0 con Francesca Cannizzaro (punto ad ace), Giulia Mondello e capitan Gloria Scimone. Mister Sandro Prestipino chiama la pausa, ma altri due punti del capitano giallo-blu mantengono il divario fra le due formazioni. Le padrone di casa reagiscono e siglano il pari (6-6). Federica Sicari e l’ace di Laganà realizzano il +2 (6-8) e si viaggia con questo vantaggio sino al pareggio locale siglato da Camelia e Alessandra Maccarone (15-15). Le ospiti tornano a +2 (16-18) grazie al muro di Scimone, ma Egitto trova il pari (20-20). A questo punto si viaggia punto a punto fino al vantaggio locale siglato da Billa. Coach Danilo Cacopardo chiama time-out, ma Camelia chiude il set a favore del Volley Nizza (25-23). Nel secondo il Messina Volley reagisce e con un punto e un muro di Mondello piazza subito un +2 (2-4). Sicari e Cannizzaro allungano a +4 (5-9) con Prestipino a chiedere la pausa. Al rientro aumenta il gap a favore delle giallo-blu che fissano il +8 con due punti a testa di Mondello e Cannizzaro. Il tecnico locale chiede un’altra pausa, ma ancora Cannizzaro realizza il +9 (5-14). Break locale che accorcia a -5 (9-14), ma quattro volte Scimone (scandite anche da un ace) riportano a +9 (12-21) le ospiti. Si assiste a punto a punto che non varia l’elastico fra le due squadre, con il Messina Volley a pareggiare il conto dei set (16-25). Nel parziale successivo si viaggia in equilibrio fino al 3-3, quando le giallo-blu allungano di tre punti (3-6) con l’ace di capitan Scimone. Prestipino chiama la pausa, che all’inizio sembra dare i suoi frutti (5-6), ma che trova subito la risposta ospite con il +4 firmato da Cannizzaro e Stefania Criscuolo. Mondello e l’ace di Criscuolo allungano ulteriormente (+6; 6-12) e il set avanza pressappoco con questo gap fino al set point (18-24) timbrato dal muro di Scimone, anteprima alla conquista del set da parte delle giallo-blu. Nel quarto Ferraro e Billa portano avanti le locali (+2; 3-1), ma le ospiti reagiscono, ottengono il pari (8-8) e si portano in vantaggio con Mondello e Cannizzaro (8-10). Prestipino chiama la pausa ed al rientro Sicari firma il +3 (9-12). Cannizzaro allunga (+5; 9-14) e Prestipino chiede di nuovo time-out. Un muro di Mondello scandisce il +6 (9-15), ma Maccarrone e Ferraro accorciano (-3; 13-16). E’ adesso Cacopardo a chiamare time-out e Mondello sigla il +4 (13-17). Maccarone accorcia (-2; 15-17), ma il pallonetto di Scimone, i due punti di Cannizzaro, la palla a terra di Criscuolo e l’ace di Laganà concretizzano il +7 ospiti (16-23). Ancora Cannizzaro piazza il set-point, neutralizzato dalle locali, che poi si materializza nella vittoria del Messina Volley. Nel prossimo turno, impegno ancora in trasferta per la capolista in casa del Cirt Trinisi, mentre il Volley Nizza farà visita al Fly Volley. A fine gara il tecnico Danilo Cacopardo ha dichiarato: “Era una gara difficile soprattutto per lo spessore della squadra avversaria, per le sue caratteristiche tecniche e tattiche. A tratti abbiamo fatto un buon lavoro, nel senso che, quando siamo stati ordinati, abbiamo fatto ciò che abbiamo preparato in allenamento, con calma senza farci prendere dalle situazioni e dal punteggio. La partita è stata piacevole anche per il pubblico, con degli scambi prolungati visto che di fronte avevano una squadra che fa della difesa la sua arma migliore. Quello che mi interessava era vedere la crescita nel livello di giuoco, soprattutto nelle situazioni di contrattacco. Per ampi spazi della partita li abbiamo fatti e questo ci fa sperare ed è un altro piccolo step in avanti”. Il capitano Scimone ha aggiunto: “Non è stata una partita come le altre, in quanto, anche se sappiamo che tutte le partite vanno affrontate con concentrazione, venire qui sarebbe stato più difficile. Effettivamente loro non hanno mai mollato ed hanno dimostrato di valere. Dal secondo set in poi non abbiamo mai mollato un attimo e siamo sempre state lì, sapevamo che volevamo vincere e l’abbiamo portata a casa. Anche il primo set abbiamo giocato bene, però in alcuni momenti abbiamo commesso degli errori e loro hanno trovato i loro spazi. Siamo contente e vedremo come andrà il resto del campionato”. Il tabellino della gara: Volley Nizza – Messina Volley 1-3 (25-23; 16-25; 18-25; 17-25) Volley Nizza: Camelia 5, Casale, Maccarone (Cap.) 12, Egitto 6, Cannata 1, Billa 6, Miano, Bruguglio, Ferraro 8, Cosentino (Lib. 1), Micali (Lib. 2). All. Prestipino, 2° All. Villari. Messina Volley: Marra, Mento, Mondello 14, Laganà 3, Criscuolo 8, Donato, Cannizzaro 17, Scimone (Cap.) 21, Sicari 4, Spadaro, Biancuzzo G. (Lib. 1), Biancuzzo Y. (Lib. 2). All. Cacopardo. Arbitri: Liruzzo di S. Gregorio (CT) e Cavallaro di Piedimonte (CT)