Il Mondo Volley Messina in trasferta a Catania, Bruno: “Non dobbiamo sottovalutare la prossima gara”

L’11esima giornata del campionato di serie C maschile/Girone B vede il Mondo Volley Messina giocare in trasferta. L’avversario dei giallorossi alla Palestra dell’Ic “Mascagni” di Catania (inizio alle 19) è l’Area M&B Volley. La formazione guidata in panchina da mister Peppe Tricomi affronta l’incontro con grande concentrazione e la voglia di aggiungere alla classifica i primi punti del girone di ritorno. I padroni di casa al contrario confidano sul fattore campo per provare a ridurre le distanze dalla squadra peloritana. Tre sono infatti i punti che separano in classifica le due compagini, con il Mondo Volley (17 pt) in quinta piazza e l’Area in sesta posizione. Risultato finale a parte, la prestazione contro la corazzata Aquila Bronte ha fornito diversi spunti positivi. Riprodurre per tutta la partita di sabato l’intensità di gioco messa in mostra nel primo set contro la capolista è la chiave di volta per aspirare a fare risultato in terra catanese. “Con il mister abbiamo lavorato parecchio durante la settimana, curando ogni aspetto in vista del match di sabato – a parlare è il centrale Antonio Bruno -. L’Area Volley è una squadra tosta che non bisogna per niente sottovalutare. Sarà necessario rimanere concentrati, cercando di fare emergere il nostro sistema di gioco per portare a casa un risultato positivo”. Bruno è uno dei nuovi ingressi in rosa ma si è subito ritagliato il suo spazio, con grande umiltà e la determinazione che mostra sia negli allenamenti che in partita. “Devo dire che al Mondo Volley mi sono sentito a mio agio sin dal primo impatto – continua Bruno -. Sono stato ben accolto dalla squadra e da una società che mostra sempre particolare cura e riguardo nei confronti di ogni singolo atleta”. L’inserimento nell’ambiente e soprattutto nei meccanismi di gioco di squadra è stato abbastanza rapido. Ti aspettavi maggiori difficoltà? “Quando intraprendi la stagione con una nuova squadra è normale aspettarsi inizialmente qualche difficoltà ma non è stato il mio caso. Posso dire di avere trovato sin dai primi allenamenti un’ottima sintonia con i miei compagni, riuscendo inoltre a raggiungere in tempi rapidi il giusto feeling con i palleggiatori”. Dopo metà percorso che valutazioni dai al vostro campionato? “Il quinto posto attuale secondo me non rispecchia il potenziale che vedo nella squadra. Abbiamo attraversato un periodo difficile e sicuramente potevamo avere qualche punto in più, ma contro la capolista Bronte ho visto tanta grinta, determinazione e voglia di fare bene da parte di tutta la squadra e questi sono senza dubbio i requisiti necessari per affrontare al meglio il proseguo del campionato. Inoltre con il rientro di Davide Di Blasi e il ritorno di Michele Billè penso che il gruppo abbia acquisito ulteriore qualità e secondo me nel girone di ritorno possiamo crescere ancora”.