Esordio casalingo alla grande per il Cus Unime Pallanuoto che supera Roma 2007 Arvalia

Grinta, determinazione ma soprattutto tanto cuore sono state le determinanti fondamentali di una partita superlativa giocata dal Cus Unime. Alla prima alla Cittadella i ragazzi allenati da Mister Naccari riescono a cancellare il passo falso dell’esordio in A2 ed a regalarsi una bellissima vittoria contro la quotata Roma 2007 Arvalia. Sempre avanti i messinesi, che avrebbero anche la possibilità di portarsi sul +4 a metà gara, vengono sul finale raggiunti da una Roma mai doma. Ala fine, però, l’ottima prova del collettivo e le parate preziosissime di uno Spampinato in giornata di grazia (per lui anche un rigore neutralizzato) portano tre punti importantissimi per i gialloblu.

Parte bene il Cus Unime che dopo pochi secondi mette la testa avanti con Geloso, raggiunto subito sul pari con la rete di Toth. Vittorioso segna il 2-1 ma la Roma trova nuovamente l’equilibrio con Letizi prima dell’intervallo. La musica cambia totalmente a favore dei messinesi nel secondo parziale. Botta e risposta con le reti di Eskert e Re (3-3). Poi assolo cussino che vale il +2 prima del cambio vasca con le reti di Paratore e Cusmano. In mezzo anche il rigore parato da Spampinato. La roma ad inizio terza frazione prova ad accorciare ma il CUS, sospinto dal numerosissimo pubblico di casa, trova l’ulteriore allungo con Eskert e Vittorioso (7-4). La Roma reagisce immediatamente e, prima dell’ultimo riposto, si concede due reti (Toth e Gianni) che valgono il pericoloso 7-6. Nell’ultima frazione succede di tutto: la tensione agonistica sale con entrambe le formazioni non si risparmiamo alla ricerca della vittoria. Il Gladiatore gialloblu trova ad inizio periodo il momentaneo +2. Re accorcia per i suoi ma sarà l’ultima rete del match, che fissa il risultato sull’8-7 per i messinesi.

È stata una vera impresa – commenta Peppe Spampinato – Nono abbiamo mai mollato, siamo stati sempre sopra ed alla fine abbiamo portato a casa i tre punti. Queste son le vittorie più belle e per noi devono essere un punto di partenza. Quest’anno c’è un gran bel gruppo: ci aiutiamo ci sosteniamo a vicenda ed al di là della mia prestazione questa è la vittoria di tutto il gruppo, soprattutto davanti ai nostri tifosi. La cittadella è il nostro fortino: dobbiamo provare a giocarcela con tutti ma soprattutto in casa dobbiamo dare il 120%”.

Cus Unime – Roma 2007 Arvalia:  8-7

Cus Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert, Runza, Giacoppo, Geloso, Cusmano, Vittorioso, Andrè, Paratore, Di Caro, Lagonigro, Spizzica

Roma: Salerno, Re, Fiorillo, Gianni, Toth, Di Santo, De Bois, Sofia, Giugliano, Mele, Letizi, Faiella.