Infantino e Polenta: "Gli over arriveranno dal mercato degli svincolati under forti già accasati" Foto Emanuele Villari

Infantino e Polenta: "Gli over arriveranno dal mercato degli svincolati under forti già accasati"

By  Giovanni De Francesco Aug 30, 2018

Conferenza stampa di presentazione dell’allenatore dell’Acr Messina Pietro Infantino e il direttore sportivo Adriano Polenta. Il presidente Pietro Sciotto ha esordito affermando che crede molto nel direttore sportivo e nel mister che la scorsa stagione ha fatto bene ad Acireale: “Ho dato carta bianca al Ds per completare l’organico ed accontentare tutti, me compreso. Questo lo avevo fatto anche col predecessore di Polenta, ma non voglio parlare del passato. Noi siamo stati penalizzati dallo slittamento della chiusura del mercato”. A fare eco al massimo dirigente, a dimostrazione che già la società aveva deciso di prendere calciatori svincolati, è stato il Ds Polenta che spiega una strategia già nota agli addetti ai lavori: “Nel momento in cui i giocatori non troveranno collocazione in serie C, prenderanno anche in considerazione la possibilità di giocare in D. Oggi ci troviamo in difficoltà per quanto riguarda gli under che dovevano essere presi prima, ma sappiamo che è una delle difficoltà che affronteremo insieme alla società”. La situazione, quindi, non è affatto rosea, gli under forti si sono già accasati e arriveranno gli over che nessuno avrà voluto in organico. Polenta poi è sceso nel dettaglio dei calciatori da individuare nei vari reparti: “Per completare l’organico ed essere una rosa competitiva ci servono due attaccanti over importanti, un difensore centrale di difesa mancino, un altro difensore e un paio di under da inserire nelle corsie laterali”. Il direttore sportivo su una cosa è stato chiaro e non ammette deroghe: “Per fare un gruppo importante ci vuole una organizzazione societaria ed è questo che il presidente mi ha promesso che farà”. Pietro Infantino, grande conoscitore della categoria, ha spiegato come vorrà schierare in campo i giocatori con il suo modulo 3-4-3: “Giocheremo con una difesa a 3 formata da giocatori over, un centrocampo a 4 con i due in mezzo che abbiano caratteristiche di rapidità e velocità ed un attacco formato da 3 over”. Infantino ha ammesso che quest’anno la serie D sarà molto più difficile della scorsa edizione, non solo per la presenza del Bari che sta costruendo una corazzata, ma anche per altre società, come la Turris, che giocheranno fino alla fine per vincere il campionato. Nel frattempo domenica ci sarà il primo esordio in Coppa Italia, purtroppo a porte chiuse, contro l’Igea Virtus e Infantino non ha dubbi: "Scenderemo in campo per vincere ed è quello che il Messina dovrà fare in tutte le prossime gare. Dobbiamo giocare a trazione anteriore non voglio assolutamente che i miei ragazzi si chiudano in difesa”.

Last modified on Thursday, 30 August 2018 20:59

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information