Il Fc Messina acciuffa il pari in zona Cesarini con un eurogol di Agnelli

Il Football Club Messina raccoglie solo un punto nella trasferta contro il Rotonda e perde l’occasione di accorciare le distanze con la capolista. Ancora una volta i giallorossi si fanno infilare dagli avversari e sono costretti a rincorrere per tutta la gara fino a pervenire al pareggio nei minuti di recupero. L’occasione del colpaccio è sui piedi di Lodi su punizione, ma il portiere di casa si supera e nega la possibilità di completare la rimonta ai messinesi.

I padroni di casa vanno in vantaggio solo dopo sette minuti di gioco grazie alla rete di Ferreira, che dopo qualche minuto è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio. Per gli ospiti c’è tutto il tempo di recuperare, ma le loro azioni spesso sono confusionarie e non lasciano spazio a manovre limpide. La possibilità del gol del pari arriva grazie al solito funambolo Arena che dribbla come birilli i giocatori avversari, il suo tiro è respinto dal portiere, poi Caballero insacca, ma l’assistente dell’arbitro vede una posizione di fuorigioco. Poi ci prova Carbonaro con uno dei suoi tiri a giro, sfiorando l’incrocio dei pali.

Nella ripresa è ancora Carbonaro a Mettersi in luce con un tiro che termina di poco alto. Ma su una ripartenza i padroni di casa hanno la possibilità di raddoppiare con Bottalico, il cui tiro si stampa sulla traversa. La gara sembra segnata e gli ospiti tentano gli ultimi arrembaggi nei minuti finali. Ed è proprio nel recupero che Agnelli si inventa un gran diagonale dai 30 metri, imprendibile per il portiere di casa: 1-1. Continua l’assedio dei giallorossi che guadagnano un calcio di punizione dai 25 metri battuto dal solito Lodi, ma un super Kapustins gli nega la gioia del gol. Il direttore di gara sancisce la fine delle ostilità e per il Fc Messina è l’ennesima occasione persa per avvicinarsi alla vetta.