Il Taormina viaggia a gonfie vele e stende anche la Leonfortese

Il Città di Taormina cala il poker di vittorie consecutive, supera 5-0 la Leonfortese al Bacigalupo e chiude il primo miniciclo di inizio campionato con un percorso netto. 12 punti, 18 gol fatti e uno solo subito sono il viatico migliore con i biancazzurri verso il turno di riposo che osserveranno nel prossimo fine settimana. Gara con la Leonfortese senza storia: ottimo l’approccio alla gara del Città di Taormina, sul triplo vantaggio dopo appena undici minuti, con la cinquina chiusa già nella prima frazione.

Prepartita: Quattro cambi rispetto a una settimana fa per Eugenio Lu Vito che schiera i terzini Amante e Ginagò per Caltabiano e Pantano e le mezzali Mannino e Trovato per Puglia e Sottile. Castorina agisce alle spalle del duo d’attacco Famà-Aleo, mentre davanti a Sanneh c’è spazio per i centrali Patanè e Parisi.

La cronaca
Primo tempo: L’approccio alla gara del Città di Taormina è da incorniciare: dopo appena due minuti, il diagonale di Aleo è messo in corner da Dzhemaili e, sul seguente angolo di Quintoni, Castorina stacca a centro area e porta in vantaggio i suoi. Secondo gol stagionale per il 2001 di casa che concede il bis al 9’ con una botta dal limite, ancora sugli sviluppi di una palla inattiva. È incontenibile la furia del Città di Taormina: all’11’ Amante conquista palla sulla propria trequarti, la stessa sfera schizza dalle parti di Aleo in area, messo giù dopo aver saltato anche il portiere che si era avventurato in un’uscita al limite. Dal dischetto va Famà e non sbaglia. Sesto gol in campionato per il capocannoniere del torneo, partita già in cassaforte e risultato che cambia ancora al 16’. Schema su calcio piazzato, Quintoni pesca Trovato che indovina il diagonale mancino e realizza il suo primo gol con la maglia biancazzurra. Clamoroso per intensità il primo quarto d’ora del Città di Taormina che annichilisce la Leonfortese. I ritmi, a questo punto, si abbassano, Sanneh alla mezz’ora è attento su Torcivia, mentre sul fronte opposto Aleo calcia alle stelle da due passi. Poi tocca ad Amante di testa sfiorare il gol, ma la cinquina è appena rimandata: 39’, calcio piazzato di Quintoni raccolto al limite da Ginagò che controlla e di potenza supera ancora Dzhemaili.

Secondo tempo: La ripresa, sul 5-0, scivola via con pochi sussulti. Al 60’ il tiro di Sottile, subentrato ad Aleo, è respinto col corpo di Dzhemaili, mentre al 66’ Amante è lascia il campo dopo un duro contrasto aereo con un avversario. Dentro il 2004 Brunetto. Famà, al 70’, si divora il 6-0 facendosi deviare sulla linea un tiro a botta sicura di Ferraris dopo aver rubato palla a Dzhemaili. Al 93’, infine, c’è gloria anche per il portiere Nicolosi (2003 subentrato a Sanneh) che si oppone alla botta di Valenti con un super intervento.

Città di Taormina – Leonfortese 5-0
Marcatori: 3′ pt e 9′ pt Castorina, 11′ pt rig. Famà, 16′ pt Trovato, 39′ pt Ginagò

Città di Taormina: Sanneh (30′ st Nicolosi), Amante (21′ st Brunetto), Ginagò (39′ st Arigò), Mannino, Patanè, Parisi, Castorina (30′ st Pantano), Quintoni, Famà, Trovato, Aleo (5′ st Sottile). A disposizione: Tola, Caltabiano, Puglia, Emanuele. Allenatore: Eugenio Lu Vito.

Leonfortese: Dzhemaili, Ferraris, Gazzana (41′ st Mondello), Fossaceca, Russo, Lucangeli, Di Pasqua (44′ st Valenti), Testai (11′ st Giunta), Meta (36′ st Geraci), Torcivia (36′ st Speranza), Tourè. A disposizione: Astolfo, Wolhein, Panvini, Issah. Allenatore: Nicola Cosimano.

Arbitro: Alessio Lazzara di Barcellona Pozzo di Gotto
Assistenti: Marco Chillè di Messina e Salvatore Nigrelli di Barcellona Pozzo di Gotto
Ammoniti: Lucangeli (L), Fossaceca (L) – Corner: 9-3 – Recupero: 1’ e 3’