Fc Messina supera in rimonta il Marina di Ragusa e prosegue il suo cammino in Coppa Italia

L’Fc Messina supera il Marina di Ragusa per 2-1 e accede al turno successivo di Coppa Italia di Serie D. I gol portano la firma di Mistretta per gli ospiti, che si conferma uomo d’area di rigore. Una doppietta di Carbonaro, ribalta la situazione in favore dei peloritani. Prova superlativa del portiere ospite Di Carlo.

Parte subito forte l’Fc Messina che si rende pericoloso nei primi minuti con Carbonaro che mette in difficoltà due volte il portiere ospite Di Carlo. Al 12’, grazie a un rinvio maldestro dell’estremo difensore del Marina di Ragusa, Carrozza recupera la sfera, la smista su Marchetti che la restituisce al compagno di squadra, questi su Carbonaro che scaglia un gran sinistro parato in due tempi da Di Carlo. Al 24’ Carbonaro serve un ottimo assist a Correnti, il tiro di quest’ultimo smorzato da Carnemolla, è facile preda di Di Carlo. Da sottolineare l’ottima prova dell’under classe 2001 palermitano dotato di tecnica sopraffina, che sicuramente farà parlare di sé. Al 26’ Marchetti serve un cross per la testa di Carbonaro e Di Carlo compie un miracolo. Al 38’ il Marina di Ragusa rialza la esta e si rende pericoloso con Maiorana. Due minuti dopo gli ospiti si affacciano nuovamente nell’area avversaria con Mauro, che impegna Oliva. Il Marina di Ragusa prosegue la sua fase di gioco offensiva, approfittando anche di un momento di stanchezza dell’Fc Messina. Al 43’ Belluardo serve di tacco Maiorana che smista su Mistretta in posizione defilata; l’attaccante del Marina di Ragusa effettua un tiro imprendibile e angolatissimo, la sfera sbatte sul palo e si insacca in rete: 0-1. L’Fc Messina risponde tre minuti dopo con Marchetti, il cui colpo di testa si stampa sulla traversa.

Nella ripresa, dopo sette minuti, mister Costantino getta nella mischia il neo acquisto Aladje, per aumentare il peso specifico in avanti. L’attaccante portoghese di origini guineane si mette subito in evidenza, offrendo un ottimo assist di tacco a Carbonaro, il suo tiro non è preciso. Al 13’ Cross di Bevis per Marchetti, inzuccata perfetta del calciatore peloritano, ma Di Carlo si supera nuovamente e salva la sua porta. AL 20’ Carbonaro ha un’occasione ghiottissima per ribadire a rete, ma spreca tutto. Dopo pochi secondi Di Carlo, oggi davvero eccellente tra i pali, compie un altro miracolo sul tiro di Bevis. Il Marina di Ragusa si affaccia nell’area di rigore dell’Fc Messina al 27’, ma il tiro di Mauro colpisce l’esterno della rete. Dopo due minuti, gran sinistro di Marchetti, il solito Di Carlo in tuffo si supera nuovamente e salva la sua porta. Un minuto dopo, Marchetti viene trattenuto in area e l’arbitro assegna il penalty per la squadra di casa. Lo calcia Carbonaro (32’) e pareggia: 1-1. Al 36’ un tiro di Mauro mette in difficoltà Oliva che para in due tempi. L’Fc Messina tenta il tutto per tutto per evitare la lotteria dei rigori e, allo scadere del tempo regolamentare, Bevis imbecca Carbonaro in area di rigore, l’attaccante peloritano controlla la sfera, piazza un diagonale nell’angolino basso dove Di Carlo non può arrivarci: 2-1. Nonostante i sei minuti di reupero, il risultato non muta, l’Fc Messina supera l’ostico Marina di Ragusa e prosegue il suo cammino in Coppa Italia.