Quattro acquisti e dodici cessioni, concluso il calciomercato dell’Acr Messina

Non è stato sicuramente il calciomercato che si aspettavano i tifosi. Il Presidente Pietro Sciotto ha badato a sfoltire la rosa e ad eliminare i contratti onerosi, piuttosto che piazzare colpi di mercato che avrebbe voluto anche il tecnico Giacomo Modica. Degli under che avrebbero equilibrato alcuni settori del campo e dei quali si è tanto parlato, non si è vista neanche l’ombra, per non parlare dei rinforzi in un reparto come la difesa, che spesso e volentieri ha mostrato limiti consistenti; anche questi li potremmo trovare alla famosa trasmissione “Chi l’ha visto?”. A questo punto l’obiettivo della società è chiaro: finire il campionato in modo decente senza spendere più di tanto e gettare le basi per la prossima stagione. Le operazioni in ingresso sono state quattro, quelle in uscita ben dodici. Di seguito il riepilogo delle operazioni effettuate dall’Acr Messina durante la sessione invernale di calciomercato.

ACQUISTI: Rinaldi (p, Monticelli), Bettini (c, Pont Donnaz Hone Arnad), Granado (a, svincolato), Yeboah (a, Roccella).

CESSIONI: Gagliardini (p, Biagio Nazzaro Chiaravalle), Colombini (d, San Donato Tavarnelle), Mosca (d, svincolato), Tricamo (d, Sant’Agata), Fofana (c, sv.), Maiorano (c, sv.), Mariani (c, sv.), Pezzella (c, sv.), Scopelliti (c, Cittanovese), Bonadio (a, Cittanovese), Dezai (a, Palazzolo), Doukouré (a, Tirrenia).