Cocuzza: “Abbiamo un buon organico, manca solo qualche tassello ma sono ottimista”

I tifosi lo hanno acclamato da sempre e lui, che ha sempre sognato di ritornare a Messina non lo ha mai nascosto. Totò Cocuzza è per la terza volta un calciatore del Messina, stavolta ha la responsabilità di indossare la fascia di capitano e di guidare un gruppo in una piazza che lui conosce meglio di tutti. “La mia voglia di venire a Messina non l’ho mai nascosta, anche se quest’anno forse ho rischiato qualcosa in più per avere atteso fino alla fine una chiamata che per fortuna è arrivata. Adesso dobbiamo fare il massimo e ripartire dal secondo tempo della gara con il Portici”. Il riferimento alla sconfitta della gara di esordio è stato, ovviamente, l’argomento più caldo della conferenza stampa al Franco Scoglio. “Abbiamo letteralmente regalato il primo tempo all’avversario -ha affermato Cocuzza- poi nel secondo tempo abbiamo dominato ma la fortuna non è stata dalla nostra parte. Sul 2-0 invece di abbatterci abbiamo reagito benissimo, accorciato le distanze e sfiorato il pareggio. Dobbiamo ripartire proprio da questa reazione rabbiosa che abbiamo avuto e sarà fondamentale per la prossima importante gara”. Nonostante tutto, Cocuzza è ottimista, ritiene che il gruppo sia formato da calciatori validi, alcuni anche un “lusso” per la categoria e invita i tifosi a seguire la squadra: “Spero -ha proseguito il capitano- che i tifosi facciano sentire la propria voce come è accaduto in passato. Dico a loro di avere un po’ di pazienza anche se mi rendo conto che dopo gli ultimi eventi la pazienza l’hanno persa ed hanno ragione. Io qui ho già vinto la serie D e so bene quanto siano importanti i nostri supporter”. Durante la prima seduta di allenamento si è allenato anche il portiere Riccardo Brugnoni, ex Inter e corteggiato da club esteri, che insieme ad altri due under in arrivo dalla Vibonese dovrebbero rinforzare la rosa del Messina. Cocuzza è cosciente che servono dei rinforzi per potere affrontare al meglio il Campionato: “A mio parere ci vuole qualche ricambio in difesa ed un parco under di qualità, che in questa categoria fanno la differenza”. Sul reparto avanzato Cocuzza non si è espresso, ma anche in questa zona del campo se ci fosse un bomber di razza non sarebbe male. Sciotto ha detto che non si tirerà indietro e farà di tutto per costruire una squadra vincente. Ce lo auguriamo e sappiamo che lui è un uomo di parola.