Vietato commettere errori, Lucarelli: “Prossime tre gare fondamentali per la salvezza”

Consueta conferenza stampa del tecnico Cristiano Lucarelli, in vista dell’importante trasferta che si terrà domani a Matera. Inevitabile il riferimento all’ultima indagine della Guardia di Finanza in merito a presunte partite combinate nel periodo 2015-2016. “Non sono fatti che riguardano questo gruppo, questa dirigenza e e questo allenatore -ha esordito Lucarelli-. Certo a due giorni dalla partita non è piacevole leggere certe notizie e mi piacerebbe un po’ di tutela, ma siamo abituati a tutto”. Domani, tanto per cambiare, il Messina incontrerà l’ennesima squadra che proviene da un periodo nero e giocherà con il coltello tra i denti che vorrà fare la pelle ai giallorossi. “In queste due trasferte -ha proseguito il tecnico- vorrei conquistare i punti necessari ad annullare la penalizzazione, certo se ne dovessero arrivare di più, saremmo più contenti”. Lucarelli per le prossime gare dovrà fare anche i conti anche con le diffide di calciatori importanti nello scacchiere giallorosso. Domani, infatti, giocherà solo uno tra Musacci e Mancini, entrambi in diffida. Il tecnico ritiene che il Messina si giocherà una buona fetta di salvezza nelle prossime tre gare e non sarà consentito alcun minimo errore. “E’ un momento delicatissimo -ha spiegato Lucarelli, e non possiamo sbagliare nulla, in questi 40 giorni dobbiamo essere concentratissimi e non sottovalutare nulla, perchè l’unico obiettivo sarà quello di portare al sicuro la nave e sono convinto che ce la giocheremo fino all’ultimo minuto”. Infine un accenno anche al modulo di gioco che potrà inserire in campo: “Tutto dipenderà -ha concluso il tecnico- da come giocheranno gli avversari. Nelle ultime gare Auteri ha cambiato più volte modulo e loro hanno calciatori che gli consentono varie soluzioni”.