Auteri a fine gara aggredisce il 77enne Fotoreporter Nando Ballariano, VERGOGNA!!!!

Un uomo di sport si vede non soltanto dai risultati in campo, ma dal modo di agire nei confronti di chi lavora e soprattutto chi potrebbe dargli lezioni di vita. Ci riferiamo allo squallido episodio a cui tutti hanno assistito a fine gara al Franco Scoglio. Spero che anche l’arbitro scriva sul referto ciò che un suo assistente ha visto e quello che vi sto raccontando, in modo che la Lega Calcio dia una bella lezione ad uno spocchioso che forse si crede di essere una sorta di “Mourinho” della Lega Pro. Il tecnico Gaetano Auteri ha sbattuto la macchina fotografica in faccia al nostro Fotoreporter 77enne Nando Ballariano, il quale ha avuto il torto di svolgere le sue funzioni e scattare foto, pensando vigliaccamente che se lo avesse fatto con un fotografo più giovane magari gli avrebbe fatto ingoiare l’obiettivo. Auteri non rientra neanche nella catalogazione di Sciascia, e lui sa a cosa mi riferisco visto che è pure siciliano. Dovrebbe solo vergognarsi e chiedere scusa allo storico Fotoreporter messinese che ha immortalato tantissimi momenti del Messina Calcio, quando ancora lui giocava con i sassolini nei quartieri di Floridia. Il gesto violento che questo ha fatto contro Nando Ballariano sotto gli occhi di testimoni ed assistente arbitrale, spero gli costi davvero caro. Io invierò questo articolo alla Lega Calcio affinchè si prendano seri provvedimenti contro chi ha definito “incivile” la città di Messina, quando i gesti incivili li ha commessi lui davanti alle telecamere di Sportube ed alla terna arbitrale che spero, ribadisco ancora, riporti tutto nel referto. Anche a fine gara ha fatto uno show degno della sua “persona” definendo i giornalisti messinesi “dilettanti”, scagliandosi ancora una volta contro gli steward. Caro Tanino Auteri, forse un giorno potresti scoprire che questi “dilettanti” ti potrebbero essere utili, così come un Fotoreporter come Nando Ballariano. Sarebbe il caso che tu chiedessi scusa alla città di Messina ai giornalisti ed al Fotoreporter che hai aggredito.

In basso la sequenza fotografica dell’aggressione di Auteri al Fotoreporter Nando Ballariano. Come testimoniano le foto il tutto si è verificato sotto lo sguardo dell’arbitro e di altri testimoni oculari.