Pallanuoto, l’Ossidiana Messina ospita alla cittadella universitaria la Rari Nantes Auditore Crotone

La squadra peloritana, che ha riposato nel precedente turno, punta sabato 27 marzo a riscattare la prestazione sottotono fornita contro la Cesport.

Seconda partita casalinga consecutiva, l’Ossidiana Messina sfiderà sabato 27 marzo (inizio ore 13), nella piscina scoperta della Cittadella Sportiva Universitaria, la Rari Nantes Auditore Crotone nella quarta giornata del campionato di serie B girone 7 di pallanuoto maschile.

Un avversario qualitativamente competitivo la Rari Nantes Auditore Crotone, che vanta in organico buone individualità. I pitagorici hanno chiesto per motivi organizzativi e logistici di giocare in trasferta tutte le gare dell’andata e sono reduci, anche loro, dalla sconfitta contro la Cesport. Nel match d’esordio, si sono imposti, invece, sulla Brizz Nuoto.

“Ci attende una sfida importante per assicurarci dei punti e metterci alle spalle l’ultima brutta prova. – dichiara il tecnico Nicola Germanà. È migliorato sicuramente l’adattamento alla vasca grande e i ragazzi hanno voglia di fare bene. La Rari Nantes Auditore è una rivale temibile ed esperta, ma che ha incontrato, nella prima parte della stagione, oggettive difficoltà nel potersi allenare con la necessaria continuità”.

Tra i peloritani, sono disponibili i giovani Federico Arruzzoli e Salvatore Logoteta, pienamente recuperati dopo qualche acciacco, mentre sarà assente Emanuele D’Anzi, alle prese con un infortunio alla mano.