Processo “Nemesi”: Cassazione respinge ricorso di Salvatore Micale, arrestato e condannato a 30 anni

L’uomo è stato ritenuto responsabile dell’omicidio di Giovanni Catalfamo commesso nel 1998

I Carabinieri del R.O.S., stamane hanno arrestato il 48enne Salvatore Micale di Barcellona P.G. L’uomo era stato condannato, in primo grado, a 30 anni di reclusione nel maggio 2020, condanna confermata l’anno successico dalla Corte d’Appello di Messina. Dopo la condanna seguì un ricorso che la Cassazione ha rigettato con sentenza del 16 settembre 2022.

Micale era stato tratto in arresto il 30 gennaio 2019, a Barcellona P.G. nell’ambito dell’attività investigativa “Nemesi”, che aveva ricostruito una serie di omicidi commessi tra il 1997 e il 2001 per dinamiche interne alla famiglia mafiosa dei Barcellonesi.

Salvatore Micale è stato ritenuto responsabile, in concorso con altri pregiudicati, dell’omicidio di Giovanni Catalfamo, commesso a Barcellona P.G. il 29 settembre 1998. Fatto aggravato poiché commesso al fine di agevolare le attività dell’associazione di tipo mafioso dei Barcellonesi.

 

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow
spot_img

ULTIMI ARTICOLI