Crisi ex Province, Picciolo: “Non accetteremo pannicelli caldi, urge netta posizione Ars”

“Adesso si portino in aula proposte serie, i pannicelli caldi servono solo ad allungare l’agonia, i siciliani sono stanchi e non si abusi oltre della nostra pazienza. Siamo d’accordo con i tanti Sindaci siciliani che ieri, con in testa Cateno De Luca, hanno messo a nudo il gioco del “continuo rimando”. Urge adesso una netta presa di posizione in Assemblea Regionale da parte di quei deputati, liberi e forti, in primis i nostri rappresentanti istituzionali, che intendono evitare nuove soluzioni tampone; Sicilia Futura non accetterà proposte che ancora una volta fossero penalizzanti per la Sicilia ed i siciliani”.
Lo afferma il segretario di Sicilia Futura Beppe Picciolo plaudendo anche alla prontezza con cui  il Presidente dell’Ars Micciché “ha garantito l’apertura di un dibattito chiarificatore in Aula, che possa portare ad una mozione unitaria di tutti i parlamentari che non vogliono svendere i diritti del popolo siciliano. L’importante – ha concluso Picciolo – è non abbassare mai la tensione su un tema così strategico per i nostri territori”.