Ente Nazionale Sordi, un punto fermo per persone affette da sordità o sordocecità

L’ENS il prossimo 4 marzo 2023 inaugurerà la nuova sede di Tremestieri a Messina

Il Presidente Rosaria Di Ciuccio, su espressa richiesta del Consigliere comunale Raffaele Rinaldo, ha ospitato una delegazione dell’Ente Nazionale Sordi (ENS) sezione di Messina, all’interno dei lavori di programmazione della IV Commissione consiliare. A rappresentare l’Ente il Presidente provinciale Giuseppe Previti e il Consigliere provinciale Salvatore Munafò, che hanno illustrato, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore, un report delle attività svolte a supporto di tutti gli iscritti. Oggi l’ENS rappresenta una vera e propria istituzione, un punto fermo di appoggio per persone affette da sordità o sordocecità, offre servizi essenziali come l’interprete LIS e il prossimo 4 marzo 2023 inaugurerà la nuova sede di Tremestieri, dove all’interno verrà ospitato uno “Sportello Disabilità”. Tutti i commissari presenti hanno ascoltato con molta attenzione anche le problematiche che giornalmente le persone sorde devono affrontare anche per compiere semplice e normali operazioni, come ad esempio recarsi in un ufficio per la richiesta di un documento e che senza l’aiuto di un interprete, purtroppo non sempre riescono a svolgere. Tra le richieste pervenute anche le possibilità di un aumento delle ore degli Operatori Asacom presenti nelle scuole e l’inserimento di una voce a bilancio per il sostegno annuale dell’Ente. L’Assessore Calafiore ha assicurato che il Comune di Messina ha già pronti e di prossima presentazione alla città diversi progetti di innovazione, promozione e sviluppo sociale, da attuare attraverso fondi del PN Metro Plus, che andranno ad integrarsi alle attività svolte dall’ENS.

ARTICOLI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

6,704FansLike
537FollowersFollow
1,057FollowersFollow
spot_img

ULTIMI ARTICOLI