Prospettive e visioni della cucina contemporanea, chef Caliri a Taobuk 2020

L’entusiamo della ripartenza, l’entusiasmo della creatività, l’entusiasmo della fascinazione. Tra gli ospiti di Taobuk 2020, arriva lo chef Pasquale Caliri del Marina Del Nettuno di Messina.

Prospettive, divenire e visioni della cucina contemporanea saranno al centro del dibattito che si terrà Lunedi 5 ottobre a Palazzo Corvaia alle 15.

Il tema di quest’anno, scelto da Antonella Ferrara, madrina dell’evento è l’entusiasmo. I numerosi ospiti, scelti tra le personalità del mondo artistico, culturale, letterario, intrecceranno saperi a confronto nelle varie “isole” dell’evento che si svolgerà come di consueto a Taormina.

Lo chef Pasquale Caliri,  nelle passate edizioni aveva già presenziato prima in coppia col collega Pino Cuttaia, e poi direttamente ai fornelli di Villa Mon Repos per le cene di gala degli ospiti.

“ L’entusiasmo – anticipa Caliri – è uno degli elementi vitali del mondo della cucina, un ingrediente fondamentale nella vita di ogni cuoco. In costante evoluzione la gastronomica contemporanea richiede semore attenzione, dedizione, studio, elementi che possono sostenersi solo se alimentati dalla spinta dell’entusiasmo”.

Lo chef,  che è anche consigliere nazionale di Ambasciatori Del Gusto, tratterà vari temi non  ultimo quello dell’approccio dei giovani a quello che è diventato il fascinoso mondo della cucina.

E’ l’entusiasmo il tema dell’edizione 2020 di Taobuk il Taormina Book Festival, ideato e condotto da Antonella Ferrara, che per la decima volta trasformerà Taormina nella capitale della Cultura, dall’1 al 5 ottobre. Un decennale in cui si saranno ospiti eccezionali: Mario Vargas llosa, Svetlana Aleksievic, Giorgio Monte Foschi,  Almudena Grandes, Elizabeth Strout, Annie Ernaux, Matthew Caruana Galizia, Mario Brunello, Pupi Avati, Brunori Sas.

Cinque giorni in cui la letteratura incontrerà la musica, la danza, l’arte, l’attualità e la memoria, riempiendo di parole, fascinazioni e ricordi i più bei luoghi della città.

Per consentire a tutti la possibilità di assistere agli eventi aprendosi al più ampio pubblico possibile, gli incontri in calendario verranno trasmessi in streaming sul sito del Festival e sulla relativa pagina Facebook. Appositi maxischermi saranno inoltre posizionati all’aperto, in Piazza IX Aprile, conseguendo una ancor maggiore integrazione del Festival nel tessuto cittadino.