Quasi 5 Kg di marijuana sequestrata a S. Lucia sopra Contesse, due gli arresti


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

In azione i poliziotti della Squadra Mobile che hanno effettuato controlli a tappeto nell’ambito di specifici controlli antidroga ai quali ha partecipato personale della Guardia di Finanza con un’unità cinofila. Le perquisizioni domiciliari eseguite hanno portato all’arresto di due messinesi, Antonino Settimo, 31 anni, sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, e Roberto Ronsisvalle, 25 anni, agli arresti domiciliari. Nel primo caso determinante è stato il fiuto del cane Dandy che ha individuato il luogo in cui il Settimo nascondeva un grosso quantitativo di marijuana: la droga era occultata all’interno di una vecchia bombola del gas, a cui era stato tagliato il fondo, abbandonata in un cortile adiacente alla proprietà del trentunenne. I poliziotti hanno continuato a cercare, nonostante il pusher sostenesse di non nascondere altro, riuscendo così a trovare una seconda bombola al cui interno c’era altra marijuana e tre pistole, due semiautomatiche con matricola parzialmente abrasa e una rivoltella, nascoste in calze da uomo  insieme al relativo munizionamento. Rinvenuti anche 16,98 grammi di cocaina nel vano sella dello scooter e tre bilancini di precisione. Quasi 4 chili e mezzo il quantitativo di marijuana sequestrata. Il trentunenne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato trasferito presso la Casa circondariale di Messina Gazzi. A suo carico i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione di arma comune da sparo, di arma comune da sparo clandestina e di munizioni, ricettazione. Per gli stessi reati indagata una seconda persona. Nel caso del Ronsisvalle, i poliziotti della Squadra Mobile hanno rinvenuto e sequestrato 339,49 grammi di marijuana e un bilancino di precisione. Anche stavolta, il pusher ha tentato di rifilare ai poliziotti una minima parte della sostanza stupefacente consegnandola spontaneamente. Il grosso della droga era nascosto altrove, nell’armadio della camera da letto.

In vacanza nel messinese, arrestata 42enne ceca per bancarotta fraudolenta


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

È stato eseguito dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Taormina, il provvedimento di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano – Ufficio Esecuzioni Penali, nei confronti di Lenka Zavrelova, cittadina ceca di 42 anni. La donna è ritenuta responsabile del reato di bancarotta fraudolenta. La stessa, rintracciata presso una struttura alberghiera della costa ionica dove alloggiava insieme alla figlia, è stata condotta presso la Casa Circondariale di Messina e dovrà scontare la pena residua della reclusione di 3 anni.

Migranti, vernice rossa davanti all'ex hotel Liberty e all'hotspot di Bisconte


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

Qualcuno la scorsa notte ha gettato della vernice rossa davanti l'hotel Liberty, che ospita migranti e davanti al centro di primo soccorso e identificazione dell'ex caserma Gasparro a Messina. Sono stati lasciati dei fogli con scritte di minaccia contro la politica dell'accoglienza messa in atto in Italia. Il gesto non è stato rivendicato. Indaga la polizia.

Picchia la sua ex e minaccia di mettere in rete video intimi realizzati a sua insaputa


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

Ha tollerato e sopportato per mesi intimidazioni e molestie di ogni genere certa che, il suo ex compagno, messinese cinquantenne, davanti i suoi reiterati no, si decidesse a lasciarla stare. Una storia finita male a causa di un’insana gelosia che ha, dapprima, spinto il cinquantenne ad inveire contro la donna e i suoi familiari, poi a minacciare atti di vandalismo a suo danno, infine a rendersi protagonista di appostamenti sul posto di lavoro.
Dalle minacce ai fatti: la situazione si è ulteriormente aggravata quando l’uomo ha cominciato a picchiare la donna. Quando infine ha minacciato di mettere in rete filmati intimi della coppia, realizzati a sua insaputa, lei ha finalmente preso la decisione di denunciare l’aguzzino. Sono stati i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Messina, ai quali la vittima ha raccontato angherie e soprusi, a ricostruire ogni episodio denunciato, ad analizzare messaggi e corrispondenza tra i due, a verificare le testimonianze di quanto accaduto. Ieri, la notifica della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima e ai luoghi dalla stessa frequentati per i reati di atti persecutori e violenza privata a carico dell’ex compagno, emessa dal GIP presso il Tribunale di Messina, Tiziana Leanza.

Prende per il collo la moglie e la sbatte contro il lavello, picchia anche la sorella che era intervenuta


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

Maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce. Questi i reati per i quali i poliziotti delle Volanti hanno proceduto all’arresto di un venticinquenne messinese. Vittime dell’uomo la compagna e la sorella, entrambe conviventi nell’appartamento in cui ha avuto luogo l’ultimo di una lunga serie di episodi di violenza e maltrattamenti. L’uomo, con problemi di tossicodipendenza, nelle scorse settimane si è più volte reso responsabile di minacce e atti di violenza psicologica e fisica nei confronti dei congiunti rendendo necessario in più occasioni l’intervento delle Forze dell’Ordine. Ad inizio mese, l’uomo è stato denunciato anche per  i reati di estorsione nei confronti della madre e per la rapina ad una tabaccheria da cui aveva ricavato la somma di 50 euro. Le richieste di denaro per l’acquisto di sostanza stupefacente sono nel tempo diventate sempre più pressanti sino a degenerare in atti di vandalismo contro mobili e suppellettili nonché aggressioni fisiche nei confronti dei familiari.

Ieri, a scatenare l’ira dell’uomo, futili motivi, il pranzo domenicale. Alla presenza di figli e nipoti, il venticinquenne ha preso per il collo la compagna sbattendola contro il lavello. Alla sorella intervenuta in aiuto della cognata, non ha risparmiato calci e pugni, distruggendo nel frattempo qualsiasi cosa gli venisse a tiro. All’arrivo dei poliziotti, l’intera cucina era stata messa a soqquadro, pensili, mobili, piatti distrutti, la porta d’ingresso danneggiata, tracce di sangue ovunque. Anche in presenza dei poliziotti, l’uomo non ha esitato ad insultare e minacciare la moglie. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il venticinquenne è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso un'altra abitazione.

Fermati tre egiziani e un bengalese, sarebbero gli scafisti dei migranti della Diciotti


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

C'erano quattro presunti scafisti a bordo della Diciotti. La polizia in serata ha eseguito 4 decreti di fermo nei confronti di tre cittadini egiziani e di uno del Bangladesh, ritenuti i presunti scafisti che hanno condotto l'imbarcazione con a bordo gli immigrati poi soccorsi dalla Diciotti e sbarcati in Sicilia. Ai quattro vengono contestati associazione per delinquere finalizzata alla tratta di persone, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, violenza sessuale e procurato ingresso illecito.
Per i migranti quello di ieri è stato il loro primo giorno a terra, a Messina, dopo quasi due settimane di navigazione. Sono in 143 nell'hotspot di Messina, sbarcati da nave Diciotti della Guardia costiera rimasta per cinque ormeggiata al porto di Catania, in attesa di potere scendere. E adesso attendono con trepidazione di sapere dove andare. Alle spalle storie terribili di violenze subite durante i loro lunghi viaggi per raggiungere la Libia e poi nei centri di raccolta sul quel lembo infuocato della costa nord dell'Africa che sono come prigioni, a volte peggio: luoghi di sopraffazione e tortura. In molti mostrano le cicatrici evidenti di quegli abusi, come le 11 donne eritree che sarebbero state violentate prima di partire dalla Libia.
Adesso di nuovo l'attesa. Che non dovrebbe essere lunga nell'hotspot dell'ex caserma di Bisconte. E' la speranza condivisa dall'arcivescovo di Messina, monsignor Giovanni Accolla già al lavoro "con i rappresentanti delle istituzioni Italiane per decidere insieme in quali centri della Curia trasferirli". Un centinaio saranno accolti dalla Chiesa Italiana, altri 40 saranno distribuiti tra Albania e Irlanda.

Tenta di estorcere denaro ad un commerciante e lo minaccia, arrestato 50enne di Barcellona P.G.


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

I poliziotti del Commissariato di Barcellona P.G. hanno eseguito l’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale del Longano, a carico di B.E., barcellonese di 50 anni, ritenuto responsabile dei reati di tentata estorsione e minacce. Il cinquantenne, lo scorso 17 agosto, aveva tentato di estorcere 200 euro al titolare di un negozio di Barcellona P.G. e, non avendoli ricevuti, si allontanò minacciando la vittima di farle del male qualora al suo ritorno non gli sarebbero stati consegnati. L’attività info-investigativa, avviata immediatamente dai poliziotti del Commissariato di Barcellona P.G., ha permesso di individuare l’autore dei fatti ed addebitargli specifiche responsabilità penali per la sua condotta.

Droga all'interno di un'associazione dilettantistica sportiva, arrestato il titolare


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

Con la copertura di essere il titolare di un’associazione sportiva dilettantistica, del centro cittadino, il pregiudicato quarantenne catanese, Giuseppe Bonifacio, servendosi della complicità di un quarantanovenne pregiudicato messinese, esercitava attività si spaccio di sostanze stupefacenti. I movimenti furtivi di diverse persone che entravano nel circolo, per poi uscirne dopo pochi minuti, non sono sfuggiti all’attenzione dell’equipaggio di una volante della Polizia di Stato che svolgeva un normale servizio di controllo del territorio. I poliziotti, insospettiti che si stesse consumando un’attività illecita, con l’ausilio di altre due Volanti, sono intervenute all’interno del locale ed hanno effettuato un'attenta perquisizione, rinvenendo e sequestrando marijuana, abilmente occultata all’interno di un forno a microonde ed di un case di un DVR, già suddivisa in 6 dosi da circa 25 grammi ciascuna. Rinvenuti un bilancino di precisione, del materiale per il confezionamento e del denaro, ritenuto provento dell’attività illecita. La perquisizione, estesa all’autovettura ed all’abitazione del quarantenne, ha permesso di rinvenire e sequestrare, inoltre, circa 500 grammi di marijuana ed un panetto di hashish, nascosti all’interno di un case di PC. Nel salone della sua abitazione, sono stati trovati ulteriori due involucri di cellophane contenenti ciascuno 5 grammi di marijuana. Pertanto, Giuseppe Bonifacio è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi e, insieme al complice denunciato in stato di libertà, dovrà rispondere del reato in concorso di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I locali dell'associazione sono stati sottoposti a sequestro.

Umiliazioni, vessazioni e minacce di morte, marito violento allontanato da casa


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

La denuncia la sporge lo scorso 19 luglio. Stanca delle umiliazioni, vessazioni e minacce, anche di morte, sopportate per troppo tempo in un angosciante silenzio con la speranza di ritrovare la serenità familiare perduta. Un marito violento che con sistematicità anche alla presenza dei figli la insultava, mortificava, offendeva e lei nel timore di peggiori e più gravi conseguenze era ormai costretta addirittura a dormire chiusa a chiave in una stanza diversa da quella matrimoniale. Poi l’intervento dei poliziotti delle Volanti della Questura di Messina per sedare l’ennesimo litigio e da lì il coraggio di porre fine a quel terribile incubo, a quella rabbia implacabile che l’avevano fortemente condizionata nelle abitudini di vita, nelle amicizie relegandola in una forzosa solitudine lontana anche dagli affetti più cari. I poliziotti delle volanti hanno eseguito la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare per maltrattamenti. Il magistrato che ha disposto la misura ha evidenziato nel corpo dell’ordinanza tra le altre cose la personalità allarmante dell’autore e la necessità di impedire quella ormai difficile e pericolosa convivenza.

Aggredisce una donna e le ruba il portafogli, arrestato 22enne russo


Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 82
Oct 16,
Notice: Undefined property: K2ViewItemlist::$item in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83

Notice: Trying to get property of non-object in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\templates\ts_dailytimes\html\com_k2\templates\default\tag.php on line 83
2018

Pedinata e aggredita alle spalle, spodestata del proprio portafogli in pieno giorno, in una ziona del centro cittadino ed a volto scoperto da un giovane che, messo a segno il colpo, è fuggito. E’ successo ieri mattina ad una donna che, uscita da una farmacia, è stata raggiunta e scippata con violenza da un uomo di cui, nonostante la paura, è riuscita a memorizzare elementi utili ai fini dell’identificazione. L’intervento dei poliziotti delle Volanti è stato immediato, hanno rassicurato la vittima, l'hanno ascoltata si mettono alla ricerca del malvivente.

La visione di alcune immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza dell’area interessata all’evento, ha permesso agli agenti di riconoscerne l’autore già noto, tra l’altro, per i numerosi precedenti anche specifici. Si tratta di Vladimir Rinaldi, russo di 22 anni, intercettato nei pressi della propria abitazione con addosso gli stessi vestiti usati per la rapina ai danni della donna. Il giovane ha accennato ad una timida fuga scoraggiata dalla prontezza dei poliziotti che gli hanno trovato addosso, custodita nella tasca dei pantaloncini, la somma di denaro asportata. Il portafogli è stato recuperato, con ancora all’interno documenti d’identità e carte bancomat, in altro luogo indicato dal responsabile che se ne era disfatto poco prima. Condotto presso gli Uffici di polizia, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa di rito per direttissima.

 

 

 

 

Vi informiamo che utilizziamo dei cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. Maggiori informazioni sono sulla pagina privacy.Grazie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information

Warning: mysqli_close(): Couldn't fetch mysqli in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\libraries\joomla\database\driver\mysqli.php on line 209

Warning: mysqli_close(): Couldn't fetch mysqli in D:\inetpub\vhosts\infomessina.it\httpdocs\libraries\joomla\database\driver\mysqli.php on line 209