Green pass obbligatorio, Giulio Raco cancella il concerto nell’isola pedonale di Torre Faro

“A fronte delle richieste di certificazioni vaccinali e/o green pass per potermi esibire insieme alla mia band, mi sento costretto a dover rinunciare al mio concerto del 16 agosto a faro all’isola pedonale.“ Questa la motivazione che il cantautore italiano Giulio Raco, fornisce per la cancellazione del suo concerto che si sarebbe dovuto tenere il 16 agosto all’interno dell’isola pedonale di Toree Faro a Messina.

L’artista poi aggiunge:” Preoccupato e rattristato per la piega che tutta questa vicenda sta prendendo (comparto scuola etc.), voglio rammentare che le richieste pervenutemi di obbligo di presentare certificazioni vaccinali e/o green pass sono illegali e discriminatorie della persona umana e vanno contro i trattati internazionali sui diritti umani Tali trattati sono superiori alla costituzione stessa. Andremo avanti in qualche modo comunque”.

Una risposta a “Green pass obbligatorio, Giulio Raco cancella il concerto nell’isola pedonale di Torre Faro”

  1. Torre Faro non ha bisogno del sig. Raco.
    L’amministrazione comunale non dovrebbe chiamare ad esibirsi chi non rispetta le leggi della Nazione.
    Meno male che questo cantautore (parola grossa) non lo conosce nessuno e anche se si fosse esibito, non avrebbe fatto tanti danni. Il sig. Raco, probabilmente, ha nella sua formazione elementi non vaccinati e per tale motivo non vuole fornire la documentazione prevista dichiarando amenità false e di basso profilo. Si sente superiore alla legge? Non chiamatelo più e richiedete i danni.

I commenti sono chiusi.