“Rosa e la cantatrice del Sud”, la storia del popolo siciliano ai Magazzini del Sale

“ Rosa cantava la realtà, tra fame e violenza, la sua e quella di quanti, come lei, vissero drammi, tragici eventi, dolori, tormenti, abusi…Rosa cantava la sua terra, una Sicilia esterofila, razzista, una “madre” che va contro i suoi stessi figli: ” …Terra ca nun senti,  terra ca nun teni cù voli partìri, e nenti cci duni ppi falli turnari…” Rosa cantava  e canta tutt’oggi.

Proseguono gli appuntamenti con “Giusto un Sabato”, ai Magazzini del Sale. Sabato 1 febbraio  alle ore 21,00 andrà in scena, nel suggestivo spazio di via del Santo, lo spettacolo “Rosa la cantatrice del Sud” con Laura Giordani e Mimmo Aiola.

Lo spettacolo vuol riportare alla memoria del popolo siciliano quelle note, quelle parole, le nenie, le ninnenanne, i canti d’amore, i canti di protesta sociale, la nostra tradizione, i nostri costumi, i proverbi, le manìe, i colori e i sapori e tanto altro di questa nostra terra di Sicilia.

Durante la serata, dopo lo spettacolo, gli spettatori potranno ascoltare un documento “inedito” di Rosa Balistreri, proveniente dall’archivio di Gigi Giacobbe, che lo ha con generosità ed entusiasmo messo a disposizione. A seguire il momento di condivisione di cibo vino ed idee .

E’ consigliata la prenotazione  (preferibilmente tramite messaggio whatsapp) al 339 5035152.