Allo Studio d’Arte Cocco “Cosmonauta”, mostra personale di Rosario Genovese

Il 23 Febbraio 2019, alle ore 18.00, inaugura “Cosmonauta”, mostra personale di Rosario Genovese. L’esposizione è organizzata da Laura Faranda, direttore e curatrice di Cocco – Studio d’Arte, ed è a cura del critico Dario Orphée La Mendola. La mostra resterà in corso fino al 24 Marzo.

“Cosmonauta” è il terzo appuntamento della programmazione prevista da Cocco. Quest’ultimo si affaccia nel panorama dell’arte contemporanea siciliana e nazionale con la spinta positiva di un esordio apprezzato dal pubblico e dagli addetti ai lavori. Anche con questa mostra, lo Studio d’ Arte prosegue il percorso di collaborazione con talenti originali, innanzitutto siciliani ma non solo, comunque tutti di respiro internazionale.

Apertura: venerdì e sabato dalle ore 17.00 alle ore 20.00 o su appuntamento. Contatti: cell. 349 8150444 via F. Todaro n. 22, 98122 Messina.

Una mostra-evento che consiste nella selezione di quattordici opere, pitto-sculture, di Rosario Genovese (Catania, 1953), mai esposte a Messina. Lavori realizzati prevalentemente su supporto ligneo con acrilico e matita su tela. Tutti rivolti alla ricerca e alla sperimentazione di strutture che danno forma similare al volto delle stelle e dei buchi neri. Elementi che da sempre guidano, caratterizzandola fortemente, l’arte di Genovese.

“Cosmonauta” è una acuta ed originale riflessione sul cosmo e sul rapporto uomo/cosmo da parte di questo artista che da più di trent’anni si distingue nel panorama del Contemporaneo attirando l’attenzione della critica autorevole di settore come Enrico Crispolti, Giorgio di Genova, Marco Meneguzzo, Demetrio Paparoni, Francesco Gallo, Emilia Valenza, Giuseppe Frazzetto. Rosario Genovese è stato protagonista di prestigiose mostre in Italia e all’Estero. Sue opere si trovano anche in esposizioni permanenti pubbliche e private.

In questa mostra, appositamente preparata per Cocco, l’artista propone le opere della sua ultima ricerca. Tra esse, in particolare, due dittici che illustrano rispettivamente due stelle binarie a raggi X e la installazione a parete intitolata “M33-7 Binaria X” che simula una porzione tratta da una mappa stellare. Il resto delle opere, tratte dalla precedente ricerca, sono una serie di dittici ispirate dalla attività delle stelle binarie prima di trasformarsi in buchi neri.

Il piano della mostra prevede una conversazione dettagliata riguardante il lato stilistico dell’artista, che sarà tenuta dalla direttrice e curatrice presso Cocco Laura Faranda e il curatore della mostra “Cosmonauta” Dario Orphée La Mendola con l’artista Rosario Genovese.

Una mostra-evento unica per Messina, pensata ad hoc per la Città. E durante il vernissage, a rendere ulteriormente interessante “Cosmonauta” sarà una breve performance, relativa alle pittosculture “sonore” e singolari al tatto e all’olfatto, da parte di un gruppo dei soci dell’ UICI – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ONLUS – APS Sezione Territoriale di Messina che andranno a “leggere” l’opera, accarezzandone la superficie, così da ricevere emozioni attraverso i sensi del tatto, dell’udito e dell’olfatto. E’ la prima volta che si realizza una tale performance e si potrà pure avere esperienza diretta della unicità e dell’ “eclettismo” dei lavori di Rosario Genovese.