Dora in avanti inaugura la stagione “Radici per restare” del Teatro dei 3 Mestieri

Prende il via la stagione “Radici per restare” del Teatro dei 3 Mestieri con lo spettacolo Dora in avanti che andrà in scena venerdì 12 e sabato 13 alle ore 21.00. Protagonista di questo monologo, scritto da Domneico Loddo e con la regia di Christian Maria Parisi, è l’attrice Silvana Luppino.

Nell’idea artistica di “Dora in avanti”, la vicenda è stata ambientata in un immaginario cortile dei ricordi d’infanzia della protagonista, Dora Kieslowsky. Dora, in questo monologo teatrale “patafisico” e “interattivo”, racconta di sé per parlare del mondo, in una altalena emotiva che va avanti e indietro nel tempo, sospesa com’ è tra passato e presente.

In un’ora di spettacolo succedono così tante cose che a un certo punto ti sembra di conoscerla da sempre, quella donna un po’ pazza e un po’ disperata, perché in certi punti sembra che parli di te, che sveli quel tuo segreto mondo doloroso che ti porti dentro, al quale tu non daresti mai voce perché già ti fa male il solo pensarlo. Dora lo pronuncia in scena, tutto quel dolore, sconfitta eppure ancora piena di dignità, e forse pronunciandolo non salva solo se stessa, ma anche ognuno di noi.