L’emigrazione eoliana affrontata con performance teatrali, canzoni e poesie

A Salina sold out per la prima giornata della festa degli eoliani nel mondo che si sta tenendo sull’ isola di Salina. Un centinaio di persone hanno assistito a palazzo Marchetti a Malfa allo spettacolo inaugurale alla quale hanno partecipato i cantori di Nicosia e l’attrice Deborah Bernardi. Durante la serata è stato affrontato con performance teatrali, canzoni e poesie, il dramma dell’emigrazione. Ad organizzare la festa l’associazione Circe presieduta dallo storico Marcello Saija, direttore del museo dell’ emigrazione di Malfa. L’evento è patrocinato dai comuni di Santa Marina Salina e Malfa. Durante la serata, l’imprenditore Eligio Perna, emigrato da Canneto di Lipari e diventato uomo di successo a Sydney dove commercializza Mirtilli e ciliegie, ha annunciato una donazione in favore del museo dell’ emigrazione di Malfa e ha invitato i suo connazionali e gli imprenditori locali a seguire il suo esempio. Presente alla serata Carmelo Rapisarda, presidente onorario della rete siciliana dei musei dell’emigrazione, i sindaci Domenico Arabia e Clara Rametta e la presidente dell’ ecomuseo di Nicosia Pina La Giusa.

3 Risposte a “L’emigrazione eoliana affrontata con performance teatrali, canzoni e poesie”

  1. Bellissima serata, eccezionali le musiche e le canzoni interpretate da una voce straordinaria. Un grande ringraziamento va a tutti gli organizzatori, ai sindaci sopra indicati, al presidente e tutti quelli che hanno collaborato per regalarci momenti culturali di alto spessore. PROSIT, AD MAIORA

  2. Lamento tanto no haber podido estar presente!! será la próxima. Felicitaciones a Marcello Saija y a todos los organizadores y participantes!!!

I commenti sono chiusi.