Una parte dei fondi per opere pubbliche utilizzate per l’acquisto o la realizzazione di opere d’arte

Una proposta di legge per favorire in tutte le Amministrazioni pubbliche regionali la promozione dell’arte e della cultura attraverso l’acquisto e la realizzazione di opere d’arte è stata presentata dal deputato regionale Udc Danilo Lo Giudice. “Con la norma da me proposta – afferma Danilo Lo Giudice – la Regione, le città metropolitane, i liberi consorzi, i comuni e tutti gli enti pubblici con sede nel territorio siciliano che provvedono alla realizzazione di opere pubbliche ovvero alla costruzione, alla ricostruzione e all’adeguamento di edifici pubblici e spazi pubblici, destinano per l’abbellimento degli stessi una quota della spesa totale prevista nel progetto con percentuali definite in base al costo.L’intento – prosegue Lo Giudice – è quello di far ripartire l’arte in tutte le sue forme, affinché si possa vivere una nuova stagione anche in considerazione del fatto che le ristrette economiche degli ultimi decenni non hanno consentito di attenzionare tale problematica. Grazie a questa norma – conclude Lo Giudice – verrà destinato alle opere d’arte il due per cento del costo delle opere pubbliche di importi pari o superiori ad un milione di euro ed inferiori a cinque milioni di euro, l’uno per cento per gli importi pari o superiori a cinque milioni di euro ed inferiori a venti milioni e lo 0,5 per cento per gli importi pari o superiori a venti milioni di euro”.