Cateno De Luca ottiene la maggioranza in Consiglio che approva il “Cambio di passo”

Con 16 voti favorevoli, 10 contrari e 1 astenuto, il Consiglio comunale ha approvato la delibera proposta dal Sindaco Cateno De Luca, denominata “Cambio di passo”.

Ci sono volute ben tre sedute, tra dibattiti, liti, colpi di scena, per approvare una delibera ritenuta indispensabile dal primo cittadino per poter proseguire il suo cammino politico. Alla fine De Luca l’ha spuntata e non sono mancate le sorprese.

Il primo colpo di scena, è avvenuto durante l’intervento del consigliere Libero Gioveni che ha comunicato di lasciare il Pd per transitare al Gruppo Misto, poiché non si sente più a suo agio in un gruppo del “no a prescindere”. La decisione è stata accolta con favore dal sindaco De Luca. La seconda sorpresa ha riguardato la consigliera Giovanna Crifò che, nonostante il comunicato stampa del gruppo area Genovese indicasse la sua assenza in aula, ha partecipato e ha comunicato anche il suo voto favorevole.

Sicilia Futura, ha presentato alcuni emendamenti, la cui approvazione ha determinato il voto favorevole del “Cambio di passo”. I consiglieri facenti riferimento a Beppe Picciolo, hanno rivendicato un accordo politico con il Sindaco alle recenti elezioni Europee. De Luca ha replicato, ricordando la tipologia di dibattito cittadino che non può sfociare in un discorso politico riguardante le elezioni Europee.

Il Movimento 5 stelle e il Pd hanno annunciato il loro voto contrario, non risparmiando dure critiche all’operato del Sindaco e ai consiglieri che avrebbero deciso di votare in modo favorevole solo per le minacce di dimissioni del primo cittadino. Libera Me ha dichiarato il voto favorevole ad eccezione del consigliere Alessandro Russo. Anche la Lega di Bramanti e Scavello ha dichiarato il suo voto contrario.

Nel frattempo l’ex consigliera accorintiana Ivana Risitano, che si era accomodata nella tribunetta tra il pubblico, è stata allontanata dai Vigili urbani. Alle 22.53, finalmente si è votato il “Cambio di passo” approvato a maggioranza. Il sindaco ha chiuso la seduta dichiarandosi soddisfatto, ma ha chiarito che pretende un vero cambio di passo, non solo sulla carta, ma reale.

Di seguito il dettaglio dei votanti e la loro preferenza:

Favorevoli: Bonfiglio, Caruso, Cipolla, Crifò, De Leo, D’Angelo, Giannetto, Gioveni, Interdonato, La Tona, Parisi, Pergolizzi, Rizzo, Rotolo, Serra, Zante.

Contrari: Argento, Cannistrà, Bramanti, Gennaro, Fusco, Mangano, Alessandro Russo, Antonella Russo, Scavello, Schepis.
Astenuto: Cardile (presidente consiglio).

(Foto Emanuele Villari)