Torrente Bisconte – Catarratti, urgono interventi di bonifica, allarme igienico sanitario

Il consigliere comunale Libero Gioveni e della terza Circoscrizione Alessandro Cacciotto chiedono urgenti interventi igienico-sanitari nel torrente Bisconte-Catarratti, in particolare nel tratto alla foce a ridosso delle abitazioni ubicate ai margini.
“Lo stop all’aggiudicazione definitiva della gara per la tanto attesa riqualificazione inflitta dal Tar a seguito del ricorso presentato dalla seconda impresa – affermano Gioveni e Cacciotto – accentua ancora di più la necessità e l’urgenza di intervenire attraverso interventi mirati di scerbatura, derattizzazione, disinfestazione e pulizia in diversi tratti dell’alveo.
L’esasperazione dei residenti delle abitazioni della parte bassa del torrente – proseguono i due consiglieri – ha raggiunto limiti ragguardevoli, visto che in queste giornate afose gli stessi non possono nemmeno affacciarsi alle finestre!
Topi, blatte e odori malsani, unitamente a zanzare e insetti vari – insistono i due esponenti Pd – la fanno da padrone in un habitat da “foresta equatoriale” che fa sentire queste famiglie sempre più abbandonate dalle istituzioni.
Sollecitiamo pertanto ancora una volta l’assessorato all’igiene e alla salute – concludono Gioveni e Cacciotto – ad intervenire con la massima urgenza con azioni mirate di ripristino di adeguate condizioni igienico-sanitarie al fine di lenire gli enormi disagi ambientali ai residenti in questo tratto del torrente più a ridosso con le abitazioni”.