Custode ex Gil sorpreso a guardare la tv, De Luca: “Proporrò il licenziamento”

Ennesimo blitz del sindaco di Messina Cateno De Luca. Stavolta è toccato all’ex Gil, la struttura sportiva che si trova in centro città e che meriterebbe di essere rivalutata e ristrutturata.

Nel corso dei controlli, il primo cittadino ha sorpreso il custode che, invece di svolgere le sue mansioni di controllo e sorveglianza, stava guardando indisturbato la tv (che si era portato da casa), all’interno di una stanza abusiva ricavata dietro un armadio di metallo.

De Luca, insieme all’assessora Minutoli e alla Polizia Municipale, è arrivato alla struttura alle 8:30. Per circa mezz’ora, hanno girato indisturbati in tutti i locali dell’ex Gil, trovando una situazione di degrado incredibile.

“Paghiamo due custodi e le utenze e spendiamo quindi circa 100 mila euro l’anno per mantenere questo cesso a cielo aperto inaugurato qualche anno fa con la pista che già si sta sgretolando con gran parte della struttura inagibile -ha affermato De Luca-. Ho già fatto verbalizzare l’accaduto alla nostra polizia giudiziaria del nostro corpo di polizia municipale e chiederò l’immediato licenziamento dei custodi”.

Anche per questa struttura tra qualche mese ci sarà il bando pronto per l’affidamento trentennale a soggetti privati senza alcun onere per le casse comunali.

Pare che questi custodi avessero già fatto causa al Comune, perché sostenevano che non era di competenza loro fare le pulizie. Nonostante avessero perso la causa, hanno continuato a non pulire.