Chiusura galleria S. Jachiddu, caos veicolare, commercianti pronti alla protesta

Gli effetti della chiusura della galleria San Jachiddu H24 sono devastanti: lunghissime le code sulla circonvallazione e le vie limitrofe, sul Viale Annunziata e sulla litoranea; difficoltà anche nei diversi istituti scolastici presenti sul territorio della quinta circoscrizione, sia all’ingresso che all’uscita degli studenti.
Le attività commerciali poi, stanno riscontrando un fortissimo calo delle vendite e diversi esercenti sono pronti alla protesta.
Ritorna sulla problematica il consigliere della quinta circoscrizione Franco Laimo, contattato da tantissimi cittadini. Secondo il rappresentante del civico consesso è necessaria una repentina modifica degli orari di chiusura della galleria San Jachiddu.
Difficile immaginare di poter sostenere tale disagio per ancora due settimane. Ieri pomeriggio intorno le 18:00 un’ambulanza è rimasta bloccata nel traffico avendo grosse difficoltà. Ad appesantire inoltre la situazione sono alcuni cantieri presenti lungo la circonvallazione fra il Viale Regina Elena e la Via Nuova Panoramica per la fibra ottica.
Il consigliere Laimo ricorda poi che l’intera zona fra San Licandro e l’Annunziata, compresa la circonvallazione, si è largamente antropizzata in questi ultimi anni, aumentando vertiginosamente il livello di densità abitativa; dunque non può non tenersi conto del numero di utenti che giornalmente utilizzano quell’importante via di fuga, ovvero la galleria, che permette alla collettività tutta di giungere poi agli snodi autostradali, e non solo.