Intergruppo Ponte Sullo Stretto: “La Sicilia necessita di infrastrutture non di assistenzialismo”

Si è costituto, presso l’Assemblea Regionale Siciliana, l’Intergruppo Continuità Territoriale e sviluppo per infrastrutture e Ponte sullo Stretto, con lo scopo di svolgere attività tese a creare le condizioni di continuità territoriale attraverso il collegamento della Sicilia alla terraferma mediante il Ponte sullo Stretto.

A costituire l’intergruppo i deputati regionali, Galluzzo, Aricò, Assenza, Savarino, Zitelli, Amata, Catalfamo, Calvagno, Genovese, Bulla, De Pasquale, De Domenico.

Ha assunto la presidenza dell’intergruppo costituito il promotore, l’on. Pino Galluzzo, che in passato alla provincia regionale di Messina già aveva assunto il ruolo di presidente della commissione speciale Ponte e infrastrutture sullo Stretto di Messina.

L’on. Galluzzo non ha dubbi sulla necessità della importante infrastruttura: “I siciliani oggi più che mai hanno la consapevolezza che le infrastrutture per la Sicilia sono l’unica grande condizione per lo sviluppo. In quesi giorni in cui si parla di regionalismo differenziato, il governo italiano deve dire chiaramente che politiche intende attuare per lo sviluppo del sud e della Sicilia. Ulteriore assistenzialismo senza cospicui investimenti infrastrutturali porterà a far crescere ulteriormente la disoccupazione e il precariato e far aumentare il divario tra regioni del nord e del sud.

A tale scopo l’intergruppo ha intenzione di promuovere azioni politiche in tale direzione”.